/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | mercoledì 11 aprile 2018, 12:43

Il cantiere all'ospedale San Martino per il polo oncologico e il Padiglione Maragliano

720 mila euro dalla riprogrammazione di fondi Fsc. L'assessore Viale: "Umanizzazione dei luoghi"

I lavori al padiglione Ist dell'ospedale San Martino procedono e i tecnici contano di concludere le operazioni, sugli interventi complementari, a settembre. E' un ancora un cantiere aperto quello per la riqualificazione del polo oncologico e del Padiglione Maragliano, oggi oggetto di un sopralluogo dell'assessore regionale alla Salute Sonia Viale, accompagnata da dirigenti ospedialieri e dal direttore generale del policlinico Giovanni Ucci. 

Si stringono i tempi per vedere la luce nelle nuove strutture, create nell'ambito di un'ampia riorganizzazione per rendere i reparti più funzionali (senza la necessità di percorrere chilometri di viali all'aperto) e con l'obiettivo di migliorare l'accoglienza e la presa in carico dei pazienti. 

L'intervento è reso possibile dalla riprogrammazione di 720 mila euro di fondi Fsc derivanti da economie di gestione, come ribassi d'asta oppure risparmi sulle forniture. Risorse stanziate dalla giunta regionale per eseguire i lavori complementari rispetto a quelli già in fase di esecuzione presso il polo oncologico, dove in particolare è in corso l'ampliamento del day hospital oncologico e la riorganizzazione dell'attività ambulatoriale, e il Padiglione Maragliano, dove troverà spazio il nuovo reparto dialisi. 

L'assessore Viale commenta: "Si tratta di interventi che permetteranno di migliorare la presa in carico dei pazienti in un'ottica in linea con il nuovo corso della sanità ligure, che mette al centro la persona attraverso l'umanizzazione dei luoghi. Le ulteriori risorse che abbiamo stanziano grazie a economie di gestione dei fondi Fsc consentiranno di migliorare ancora questo aspetto grazie, ad esempio, alla strada di collegamento tra il Padiglione Maragliano e il Monoblocco oppure ai nuovi collegamenti pedonali tra i reparti del polo oncologico". 

vg

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore