/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | lunedì 16 aprile 2018, 14:39

Discarica di Scarpino: "Riapertura prevista per inizio estate"

Tiziana Merlino, direttrice generale Amiu: "Già da quest'estate potremo gestire internamente parte del trattamento"

Tiziana Merlino, Amiu

E' prevista per l'inizio dell'estate la riapertura della discarica di Scarpino. Dopo quattro anni di stop, il sito riprenderà le attività con le nuove attrezzature. Una speranza anche per l'alleggerimento dei costi sul cittadino, considerati gli aumenti della Tari dovuti allo smaltimento dei rifiuti fuori dalla Liguria. 
Per il trattamento meccanico-biologico (l'impianto a freddo in grado di separare la frazione secca e umida, trasformando la prima in combustibile) si dovrà, però, aspettare.

L'autorizzazione alla discarica di Sestri Ponente era stata revocata per le fuoriuscite di percolato e per la mancanza dei requisiti minimi imposti dalla legge. Amiu, la partecipata responsabile della raccolta dei rifiuti, con un indebitamento di 17 milioni ha reso possibile gli interventi per la riattivazione del sito, con gestione in house.

Spiega Tiziana Merlino, direttrice generale Amiu: "La Città di Genova non è autosufficiente per la chiusura del ciclo di trattamento dei rifiuti, chiaramente e specialmente dopo la chiusura di Scarpino. Amiu sta lavorando per centrare l'obiettivo della riapertura della discarica con la dotazione di un'impiantistica che la renda di nuovo operativa. La riapertura è prevista per l'inizio dell'estate. Questo non completerà il ciclo di trattamento, per cui saremo costretti per un certo tempo a ricorrere a siti esterni, sino alla realizzazione di un impianto genovese per il pretrattamento che è obbligatorio per l'abbancamento dei rifiuti in discarica. Stiamo vedendo la fine di un periodo di emergenza che purtroppo ci ha attanagliato per qualche anno".

"Con il completamento dell'impiantistica, compreso il futuro impianto meccanico-biologico da realizzare vicino alla discarica di Scarpino, si parla di vedere l'autonomia nel 2020. Ma già da quest'estate potremo gestire internamente parte del trattamento. E' un traguardo che avrà sui costi un impatto positivo", conclude Tiziana Merlino.

Tiziana Merlino, direttrice generale Amiu: 

vg

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore