/ Sanità

Sanità | 20 aprile 2018, 12:00

Genova, il viaggio della piccola Hiba con il taxi di Zia Caterina e Make-A-Wish

I volontari di Make-A-Wish Italia realizzano con la "tassista dei bimbi" il desiderio di Hiba, 12enne in cura in ospedale

Genova, il viaggio della piccola Hiba con il taxi di Zia Caterina e Make-A-Wish

Make-A-Wish Italia ha consegnato questa mattina a Zia Caterina la targa riconoscimento come simbolo di ringraziamento per il lavoro che, da oltre 15 anni, ogni giorno svolge a favore dei bimbi meno fortunati. Con il suo taxi colorato ha la missione di regalare un viaggio di gioia e tanti sorrisi ai bambini bisognosi di cure ospedaliere, accompagnandoli nei loro spostamenti.

Make-A-Wish Italia è una Onlus con sede a Genova che dal 2004 opera su tutto il territorio nazionale per realizzare i desideri di bambini e ragazzi affetti da gravi patologie. Zia Caterina - al secolo Caterina Bellandi - con il suo inconfondibile taxi colorato e i suoi abiti divertenti porta spensieratezza e allegria a tanti bambini che necessitano cure ospedaliere. 

Per l'occasione, Zia Caterina con la collaborazione di Make-A-Wish ha fatto parte con altri soggetti della prima fase di realizzazione del desiderio di Hiba, una bambina di 12 anni che in questo periodo risiede a Genova e che ha espresso il desiderio di visitare e fare shopping a Roma.

Proprio questa mattina, infatti, al suo arrivo presso la sede di Make-A-Wish Italia, i volontari della Onlus hanno consegnato a Hiba tutto il necessario per il suo prossimo viaggio che si terrà nella città eterna nelle prossime settimane. Valigia, biglietti del treno, visite guidate e negozi selezionati sono pronti per far vivere ad Hiba un'esperienza coinvolgente e indimenticabile.

Make-A-Wish Italia è un'organizzazione no profit nata nel 2004 che realizza desideri di bambini e ragazzi tra i 3 e i 17 anni d'età affetti da gravi patologie. Il valore di un desiderio è enorme: un sogno esaudito fa capire che nulla è impossibile, e ha il potere di migliorare la qualità della loro vita. 

Sune Frontani, fondatrice della Onlus con sede a Genova, e le volontarie di Make-A-Wish Italia: 

vg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium