/ Cronaca

Cronaca | 22 maggio 2018, 10:53

Esercitazione notturna per i vigili del fuoco genovesi

I pompieri hanno testato tecnologie per il recupero di persone disperse in mare, anche in condizioni di scarsa visibilità, come di notte

Esercitazione notturna per i vigili del fuoco genovesi

I vigili del fuoco di Genova sono stati impegnati in un addestramento congiunto  sommozzatori e nucleo Sapr (sistema aeromobile pilotaggio remoto), simulando la necessità del recupero di una persona in mare.

Lo scopo era testare un eventuale utilizzo del sistema volante per la ricerca di un disperso in mare: è stato impiegato un aeromobile utilizzato multi rotore, combinato all’uso della telecamera termica. Gli strumenti hanno permesso di individuare il disperso, localizzarlo tramite il GPS e soccorrerlo in tempi rapidi da parte dei sommozzatori.

Le prove sono state effettuate sia nei pressi della riva che al largo. La telecamera termica, attraverso diversi filtri, permette di individuare al meglio l’immagine di una fonte di calore.Le operazioni si sono svolte nello specchio acqueo antistante il porto di Arenzano, e sono terminate a mezzanotte circa.

RG

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium