/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | mercoledì 08 agosto 2018, 11:05

A Lerici la mostra d’arte accessibile da casa con un click

la mostra di fotografie d’arte di Paolo Grassi “ArteAmare” è da oggi accessibile anche ai disabili grazie alla pubblicazione di un Virtual Tour su Google StreetView

Al Castello di San Terenzo di Lerici, la mostra di fotografie d’arte di Paolo Grassi “ArteAmare” è da oggi accessibile anche ai disabili grazie alla pubblicazione di un Virtual Tour su Google StreetView.

L’artista Paolo Grassi mostra una sensibilità particolare per chi, per ragioni diverse, sia impossibilitato a visitare fisicamente la sua esposizione di fotografie “ArteAmare”, al castello di San Terenzo di Lerici, aperta sino al 19 agosto.

“La bellezza dell’arte è universale e democratica e come tale deve essere accessibile a tutti- ci dice Grassi – “anche a chi non può muoversi dalla propria casa. Penso ai disabili che spesso sono esclusi a priori dalla possibilità di godere di luoghi storici, di vivere esperienze artistiche a causa delle barriere architettoniche presenti. E se le persone non possono andare al castello a visitare la mostra, ho pensato di portare il Castello e le mie fotografie a casa loro.” L’idea si è concretizzata con la realizzazione di un tour virtuale a 360° pubblicato in Google Street View che dalla piazza Brusacà di San Terenzo di Lerici, percorre passo passo i vicoli che conducono all’ingresso del Castello, ne sale le scalinate sino allo splendido piazzale interno da cui si gode la vista sul Golfo dei Poeti, sino ad arrivare alle stanze interne e alla torre in cui è allestita la mostra.

E’ un tour visualizzabile con qualsiasi smartphone, con la stessa procedura con cui si cercano luoghi e itinerari in Google Maps, ma che diventa un’esperienza immersiva e multisensoriale se fruita con un visore per la Realtà Virtuale.

L’operazione realizzata da Paolo Grassi in collaborazione con Rita Manzoni è in linea con il principio dell’Audience Engagement definito dall’Unione Europea come un «processo strategico, dinamico ed interattivo per rendere le arti più accessibili. Nello specifico l’AE ha l’obiettivo di coinvolgere i singoli individui e le comunità in momenti legati al mondo culturale anche attraverso esperienze... di co–creazione artistica e di utilizzo di nuove tecnologie» (European Commission, 2012).

La dimensione virtuale è presente nella mostra di Paolo Grassi anche con l’elaborazione in Realtà Aumentata di circa la metà delle opere esposte, realizzata con l’applicazione gratuita HP Reveal, compatibile con tutti gli smarthphone e Iphone e facilmente scaricabile, che funziona anche da casa. Basta inquadrare una delle fotografie aumentate di Paolo Grassi o sul catalogo della mostra o sul sitowww.lephotoart.com per scoprire l’elaborazione video, audio o fotografica che di essa è stata fatta.

Ancora una volta Paolo Grassi, con le sue fotografie d’arte stampate manualmente con una rivisitazione della tecnica della resinotipia dei primi del ‘900, si dimostra capace di recuperare il passato guardando al futuro.

Per ogni ulteriore informazione visitare i siti www.lephotoart.com e www.arteamare.it

RG

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore