/ Cronaca

Cronaca | 15 agosto 2018, 09:43

Crollo ponte: rischio pioggia con la "diga" delle macerie nel torrente

"Se dovessero arrivare delle precipitazioni importanti, che in questa zona non mancano, ci potrebbero essere dei rischi per la popolazione"

Crollo ponte: rischio pioggia con la "diga" delle macerie nel torrente

"La priorità è cercare le eventuali persone che ancora sono sotto le macerie, ma subito dopo inizierà un'altra fase molto critica che è quella di rimuovere questa diga artificiale che si è creata nel torrente Polcevera, e che rappresenta un pericolo concreto per la città".

Lo afferma il direttore generale della Protezione civile Agostino Miozzo, proseguendo: "I detriti vanno rimossi nei prossimi giorni, non nei prossimi mesi - spiega - perché se dovessero arrivare delle precipitazioni importanti, che in questa zona non mancano, ci potrebbero essere dei rischi per la popolazione". 

Si presentano poi altri due problemi che andranno affrontati velocemente: quello degli sfollati e quello della viabilità. "C'è uno sforzo straordinario di tutto il Paese - dice Miozzo - e dobbiamo mettere in sicurezza tutta la zona per evitare ulteriore rischi alla popolazione". Quanto alla cause che hanno provocato il crollo, non si sbilancia. "E' una ferita pesante per il Paese - si limita a dire - anche considerando che tutta l'Italia è attraversata da centinaia di ponti e viadotti. E questo è un problema di sicurezza viaria dell'intero paese che va risolto al più presto".

Il vicepremier Luigi Di Maio in un'intervista a Radio Radicale oggi ha sottolineato: "Faremo, come ha già annunciato il premier Conte, un piano straordinario di monitoraggio. Si tratta di installare dei banali sensori su tutte le infrastrutture del Paese per un monitoraggio costante: a volte si fa con dei satelliti, a volte con i sensori. Saremo giudicati sui fatti e tra qualche mese verificheremo con i cittadini se saremo conseguenti a quanto annunciato".

I video dal luogo del disastro: 

rg

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium