/ Cronaca

Cronaca | 17 agosto 2018, 10:04

Crollo ponte: impegno straordinario anche per il nucleo elicotteri

Oltre all'attività sull'area del ponte crollato, numerosi gli interventi d'emergenza sul territorio

Crollo ponte: impegno straordinario anche per il nucleo elicotteri

Per la terza notte consecutiva i vigili del fuoco hanno scavato tra le macerie, coordinandosi con enormi mezzi meccainici, ruspe, martelli pneumatici e gru. Due sono i punti su cui si stanno concentrando le ricerche di dispersi: il basamento del pilone crollato, all'altezza dell'argine sinistro del Polcevera, e il blocco di ponte lungo una ventina di metri precipitato dopo essersi ribaltato sulla ferrovia. 

Il reparto volo dei vigili del fuoco di Genova sta vivendo vere e proprie giornate campali: un impegno senza sosta, supportato da numerose squadre provenienti da tutta Italia. L'attività del nucleo elicotteri non ha mancato di essere tempestiva anche fuori dall'area del Polcevera.  

La mattinata di ieri è iniziata con il recupero di un motociclista di circa 30 anni, sul Turchino, che a seguito di una caduta ha riportato alcune fratture. Stabilizzato dal personale medico di bordo, è stato caricato all'elicottero e trasportato all'ospedale San Martino di Genova. Quasi contemporaneamente un secondo elicottero, Drago 70 trasportava da Imperia per il Gaslini, due giovani in prossimità di partorire. 

Poco dopo è Drago 60 a volare sopra ad Alassio per recuperare un ciclista con un gravissimo trauma cranico. Anche qui il personale sanitario di bordo, procedeva a d una delicata stabilizzazione per il trasporto presso l'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Ancora in volo verso l'ospedale ed il secondo elicottero, Drago 70 deve alzarsi per recarsi a Sassello in provincia di Savona per un probabile infarto. L'uomo di circa 50 anni sarà trasportato al Santa Corona di Pietra Ligure.

Sono ormai circa le 18 e l'allarme scatta per l'annegamento di un giovane turista svedese. Verricellati sul posto, nella zona di punta Chiappa, a Genova,il personale medico assieme agli elisoccorritori hanno effettuato un intervento in perfetta simbiosi tra le due componenti: una rianimazione perfettamente riuscita e conclusa con un'operazione che ha permesso al ragazzo di arrivare in pochissimi minuti all'ospedale San Martino di Genova. 

Leggi anche: 

"Entro il 2019 nuovo viadotto. Nuova strada per traffico pesante in aree Ilva"

Crollo ponte: anche i cani tra gli "angeli del soccorso"

Il camion Basko ancora sul ciglio del baratro con il motore acceso

Crollo ponte: la testimonianza degli sfollati, tagliati fuori dalla "zona rossa"

Viabilità, crollo ponte: ecco i percorsi alternativi indicati dalla polizia

Video:

rg

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium