/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | venerdì 14 settembre 2018, 10:58

Un caseificio della Valpolcevera partecipa al "Caseifici open day 2018"

Il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato confederale Bruno Rivarossa: "Possiamo mostrare la vita dei nostri agricoltori ma anche le aziende casearie, dove si allevano mucche, pecore e capre da latte, latte con il quale si producono ottimi formaggi, genuini e interamente a chilometro zero"

Un caseificio della Valpolcevera partecipa al "Caseifici open day 2018"

Dal pascolo alla produzione del formaggio: tutti i passaggi della filiera casearia saranno mostrati il 15 e il 16 settembre presso la piccola azienda Pilan, in Valpolcevera, grazie all’iniziativa Caseifici Agricoli Open Day 2018.

La manifestazione a carattere nazionale, promossa dall’Associazione delle Casare e dei Casari di Azienda Agricola, ha come obiettivo l’avvicinare  il consumatore ai produttori agricoli, e mostrare come funziona un’azienda che alleva animali da latte e produce formaggi.

Visitare la stalla, accompagnare degli animali al pascolo, seguire i passaggi della produzione di formaggio e degustarli sono iniziative che permettono di vivere un’esperienza reale d’azienda e scoprire che cosa ha da offrire il nostro territorio anche in questo campo.

A condurre l’azienda Pilan sono due giovanissimi allevatori che hanno deciso di dedicarsi a quest’attività allevando capre e mucche da latte. Gli animali vengono munti due volte al giorno e producono il latte necessario alla produzione di formaggi direttamente nel caseificio aziendale. Le produzioni principali sono stracchini, ricotte, formaggette semi stagionate e molto altro, dove vengono sperimentati anche abbinamenti con semi ed erbette che aromatizzano il tutto.

“Abbiamo iniziato la nostra attività – spiega la titolare dell’azienda Pilan, Marta Vigo - con poche capre che abbiamo allevato, per i primi mesi a biberon, facendo crescere sempre di più la nostra azienda. Ognuna di loro ha un nome: si va da Thelma e Louise a Pervinca, Vaniglia alle mucche Chiara, Giovanna e Wilma. Dedichiamo il massimo al nostro lavoro e vogliamo che i nostri formaggi siano conosciuti ed apprezzati come prodotti del nostro territorio da più persone possibili”.

“Non solo le cantine – affermano il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il Delegato Confederale Bruno Rivarossa -  possono mostrare la vita dei nostri agricoltori ma anche le aziende casearie, dove si allevano mucche, pecore e capre da latte, latte con il quale si producono ottimi formaggi, genuini e interamente a chilometro zero.  La zootecnia da latte della Liguria è concentrata prevalentemente nelle vallate interne della provincia di Genova e della Spezia ed ha, oltre che valore economico, una funzione di indispensabile presidio del territorio e tutela dell´ambiente. L’azienda della giovane Marta, mostra come in Liguria i nostri ragazzi siano legati al territorio e alle loro radici, e siano mossi da grandi idee imprenditoriali che portano avanti con passione e determinazione, e che potranno essere il motore trainante per il rilancio di molte zone dell’entroterra ligure".

RG

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore