/ Eventi

Eventi | 16 settembre 2018, 08:30

Asti: il gioco degli Enoscacchi torna nella suggestiva cornice di piazza della Cattedrale

La presentazione del gioco è avvenuta sabato alle ore 21.

Asti: il gioco degli Enoscacchi torna nella suggestiva cornice di piazza della Cattedrale

La presentazione del gioco è avvenuta sabato alle ore 21. Le partite si sono disputate invece, domenica pomeriggio dalle 17.30, guidate da Marco Venturino del circolo degli scacchi di Asti, pluripremiato campione internazionale.

Su una grande scacchiera si muoveranno i pezzi delle due squadre dei vini bianchi e dei vini rossi piemontesi. Ogni pezzo rappresentato da un personaggio in costume è abbinato ad un vino a doc o docg. La squadra dei bianchi vede schierati re Moscato d’Asti e la regina Alta Langa con l’Asti spumante dolce e secco nella posizione delle torri. I rossi hanno la coppia regale classica: Barolo e Barbera d’Asti affiancati dal Grignolino (alfiere) e dal Nizza che si muoverà sulla scacchiera da torre come il Barbaresco. In tutto sono 16 pezzi per squadra.

L’idea è del giornalista Sergio Miravalle ed era già stata realizzata durante la Douja d’Or in piazza San Secondo nel 2004. Miravalle sarà nuovamente il commentatore della partita, che parte dall’ironico principio per cui, in questo caso, i pezzi si “bevono” e non si mangiano o catturano come si dice nel gergo degli scacchi.

Le partite saranno l’occasione per raccontare i vini in una chiave nuova e suggestiva e si inseriscono nel gran finale di questa Douja d’Or 2018 che si concluderà domenica dopo dieci giorni di successi.

Al termine delle due partite, della durata prevista di mezzora ciascuna, sarà offerto al pubblico un brindisi con una selezione delle bottiglie scese in campo sulla scacchiera offerte dal consorzio Piemonte Land of Perfection.

Una menzione speciale agli interpreti dei Pezzi degli Scacchi Viventi: i pedoni saranno rappresentati da bimbi dai 4 ai 10 anni d'età già appassionati di Palio, Teatro e Scacchi. Re e Regina neri saranno interpretati dagli attori Gianni Gallo e Paola Recchiuto, Re e Regina Bianchi da Beppe Barla docente UTEA e Cristina Cavaleri. Molti i volti noti tra Alfieri, Torri e Cavalli interpretati con abilità ed eleganza.

Squadra Bianchi

Re: Moscato d’Asti - Regina: Alta Langa - Torre: Asti Spumante - Torre: Asti spumante secco - Alfiere: Alfieri Arneis - Alfiere: Timorasso - Cavallo: Erbaluce di Caluso - Cavallo: Gavi

Pedoni 8: Cortese dell’Alto Monferrato, Piemonte Chardonnay, Favorita, Monferrato bianco, Pinot nero spumante, Loazzolo, Roero Arneis, Piemonte sauvignon. 

Squadra Rossi

Re: Barolo - Regina: Barbera d’Asti - Torre: Barbaresco - Torre: Nizza - Alfiere: Roero - Alfiere: Grignolino d’Asti - Cavallo: Monferrato - varie tipologie Cavallo: Malvasia di Casorzo e Castelnuovo Don Bosco

Pedoni 8: Freisa d’Asti, Albarossa, Gamba di pernice, Albugnano, Nebbiolo d’Alba, Cisterna, Brachetto, Ruché.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium