/ Eventi

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | 10 ottobre 2018, 10:26

Domenica anche a Genova la Giornata Fai d'Autunno, alla scoperta del territorio

Guidati dai volontari della Delegazione FAI Giovani Genova, un percorso ideale per riscoprire una valle ricca di storia, arte e tradizioni, che ha costituito un territorio strategico per la Repubblica di Genova.

Domenica anche a Genova la Giornata Fai d'Autunno, alla scoperta del territorio

Domenica 14 ottobre 2018 torna la Giornata FAI d’Autunno, quest’anno alla scoperta delle Meraviglie del Genovesato: itinerario storico-artistico a San Cipriano di Serra Riccò”. 

Un percorso ideale, quello proposto da FAI Giovani Genova, Delegazione FAI Genova, in collaborazione con il Comune di Serra Riccò, per riscoprire una valle ricca di storia, arte e tradizioni, che ha costituito un territorio strategico per la Repubblica di Genova, attraverso l’apertura al pubblico di quattro dei principali monumenti.

L’itinerario partirà dalla Chiesa parrocchiale dei SS. Cornelio e Cipriano, databile secondo la tradizione al IX secolo, dove sarà possibile ammirare il grande polittico raffigurante “I Santi Cornelio e Cipriano”, realizzato intorno al 1545 da Giovanni Cambiaso e dal giovane e noto figlio Luca. Da qui si proseguirà al Castello Parodi, edificio in stile neomedievale che domina le valli del Secca e del Verde, fino al Monastero della Santissima Annunziata e Incarnazione, che ospita le Monache Annunziate Celesti, dette anche Monache Turchine per via del colore del mantello, ordine religioso fondato dalla genovese Beata Giovanna Maria Vittoria de Fornari Strata (1562-1617). Ultima tappa la Cappella di San Michele di Castrofino, che alle 16 ospiterà il concerto per pianoforte sulle musiche di Luca Brignole. 

La Giornata FAI d’Autunno, evento nazionale realizzato dai Gruppi FAI Giovani a sostegno della campagna di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia” attiva fino al 31 ottobre, sarà l’occasione per soffermare lo sguardo sulle bellezze poco conosciute e inaccessibili del nostro Paese, grazie agli itinerari tematici e alle aperture speciali proposti dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in 250 città italiane

Da nord a sud della Penisola l’invito è quello di lasciarsi sorprendere dalla ricchezza del patrimonio diffuso italiano, scoprendo 660 luoghi in tutte le regioni. Per l’occasione, 3.800 giovani volontari accompagneranno gli italiani lungo 150 itinerari a tema, da percorrere liberamente, che vedranno l’apertura di luoghi insoliti - palazzi, chiese, castelli, aree archeologiche, giardini, architetture industriali, botteghe artigiane, musei, fari ma anche interi quartieri e borghi - raccontati con lo spirito entusiasta che caratterizza i giovani.

Per l’elenco completo delle aperture è possibile consultare il sito www.giornatefai.it

RG

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium