/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | lunedì 15 ottobre 2018, 18:23

Violenza e vandalismo sui treni, l'assessore regionale Berrino: "Servono pene esemplari"

"Il Governo ha annunciato l’intenzione di mettere delle squadre di forze dell’ordine sui treni e credo che sia assolutamente necessario farlo per garantire la sicurezza dei capotreno, ma anche dei viaggiatori"

Violenza e vandalismo sui treni, l'assessore regionale Berrino: "Servono pene esemplari"

Vandalismo, inciviltà fino ad episodi di vera e propria violenza, questo è ciò con cui si devono confrontare quotidianamente i pendolari che viaggiano sulla tratta Genova- Ventimiglia di Trenitalia.

Diversi gli episodi che anche la nostra testata ha segnalato nei giorni e mesi scorsi. Oggi abbiamo voluto fare il punto della situazione ascoltando l’Assessore Regionale Gianni Berrino che afferma: “Dobbiamo precisare che sono episodi isolati tra loro, ma anche ammettere che sono parecchi. Andiamo da atti di vandalismo che vedono sedili e bagni talvolta letteralmente distrutti, all’episodio nel quale qualcuno decide di tirare il freno di emergenza bloccando sul treno oltre 500 persone e comportando notevoli disagi all’intera circolazione ferroviaria,  passando per piccoli furti e aggressioni verbali fino ad arrivare ad episodi di vera e propria violenza contro i capotreno. Credo che, purtroppo, questo sia lo specchio della società nella quale viviamo, ma bisogna fare qualcosa”.

Continua Berrino: “Il Governo ha annunciato l’intenzione di mettere delle squadre di forze dell’ordine sui treni e credo che sia assolutamente necessario farlo per garantire la sicurezza dei capotreno, ma anche dei viaggiatori. Non ci si rende conto ad esempio, che anche solo danneggiando un bagno su una carrozza questo comporta un danno immediato, ma anche un disagio successivo perché, a volte, siamo costretti a togliere la carrozza per effettuare le riparazioni costringendo i viaggiatori, specie nel periodo estivo o su alcuni treni, a viaggiare stipati”.

“Sono necessarie delle punizioni esemplari per chi commette questi fatti, se si tratta di minorenni le punizioni devono coinvolgerne i genitori. Si tratta di fatti gravi che comportano danni a migliaia di persone quindi servono pene severe e controlli accurati" conclude l'assessore Berrino. 

Mara Cacace

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore