/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 05 novembre 2018, 19:24

Calenda a Genova per la presentazione di "Orizzonti Selvaggi"

A margine della presentazione del suo libro l'ex ministro ha affrontato con i giornalisti alcuni temi di carattere economico, e in particolare la situazione di Piaggio Aero e di Ilva

Calenda a Genova per la presentazione di "Orizzonti Selvaggi"

Carlo Calenda presenta "Orizzonti Selvaggi" alla Feltrinelli„Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo Economico dal maggio 2016 al giugno 2018, prima nel governo Renzi e poi con Gentiloni, ha presentato alla Feltrinelli di via XX Settembre il suo libro "Orizzonti Selvaggi - Capire la paura e ritrovare il coraggio", grazie a un dialogo con l parlamentare del Partito Democratico Roberta Pinotti.

A margine dell'iniziativa Calenda ha risposto alle domande dei giornalisti, commentndo l vicenda di Piaggio Aero, che ha due sedi a Genova e Villanova D'Albenga, e il cui futuro è legato alle decisioni che il governo prenderà in merito alle commesse per i droni. "Abbiamo un'eccellenza tecnologica che va supportata - ha commentato - c'è un percorso definito e Roberta Pinotti aveva fatto un grande lavoro su questo anche con una serie di commesse, ora è importante che il governo dia attuazione a questo percorso, rapidamente, e soprattutto che non faccia passi indietro".

L'ex ministro ha poi affrontato il tema Ilva, che seguì da ministro allo Sviluppo economico dei governi Renzi e Gentiloni: "Penso che l'accordo sindacale che è stato firmato dai sindacati sia alla fine più fragile di quello che avevamo proposto noi, perché ci sono 800 occupati in meno e soprattutto non esiste la garanzia di un'agenzia statale che avrebbe dovuto spendere il miliardo di Riva e fare anche attività di servizio per Ilva - ha spiegato Calenda - Così è stato scelto dai sindacati, legittimamente, adesso l'importante è che si parta il più rapidamente possibile soprattutto con gli investimenti per l'ambiente e con quelli industriali, visto che abbiamo un grande investitore e per farlo arrivare abbiamo lavorato 2 anni e mezzo".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore