/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | giovedì 08 novembre 2018, 17:49

"O sbarasso da Superba", i dati del primo anno di attività

L’assessore alla sicurezza Stefano Garassino: "Soddisfatti di aver dimostrato come fosse possibile eliminare il mercato abusivo di corso Quadrio per aprire e rendere funzionante un vero e proprio 'mercatino delle pulci'.

"O sbarasso da Superba", i dati del primo anno di attività

Concluso il primo anno di vita del mercatino, “O Sbarasso da Superba”, l’assessore alla sicurezza del Comune di Genova Stefano Garassino ha presentato un primo bilancio dell’attività.

La nuova formula di libero scambio è stata ben accolta da chi, privati e associazioni, intende vendere e comperare oggetti usati e di seconda mano destinati a dismissione o smaltimento.

Nel primo anno di attività “O Sbarasso da Superba” ha fatto registrare una presenza media giornaliera di 114 espositori e, complessivamente, di oltre 35 mila espositori.

"Siamo soddisfatti – sottolinea l’assessore alla sicurezza Stefano Garassino – di aver dimostrato come fosse possibile eliminare il mercato abusivo di corso Quadrio per aprire e rendere funzionante un vero e proprio “mercatino delle pulci”: occasione per tutti coloro, italiani o stranieri, che vogliano attivarsi e misurarsi con il libero scambio di cose usate. Lo Sbarasso è monitorato giornalmente, i dati sono elaborati mensilmente dall’ufficio Politiche di sicurezza urbana; tale costante verifica sulle attività garantisce, oltre al corretto svolgimento del mercato, che l’iniziativa mantenga il suo carattere di valore aggiunto anche per il territorio ospitante".

Nel corso della conferenza stampa è stata presentata un’analisi dettagliata dell’andamento annuale. I dati, forniti da ‘Federazione Solidarietà e lavoro’, sono stati elaborati dall’associazione ‘Amapola-Progetti per la sicurezza delle persone e delle comunità’. Il periodo preso in esame sono i primi dodici mesi di attività (5 settembre 2017 – 4 settembre 2018).

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore