/ Politica

Politica | 12 novembre 2018, 16:24

Pastorino (Rete a Sinistra) e Passeri (Leu): “A Genova sommersi dall’acqua e dai rifiuti”

"Lo smaltimento dei rifiuti è in stallo dal 2014, la situazione più grave è quella di Sampierdarena", affermano in una nota stampa congiunta Gianni Pastorino e Mariano Passeri

Pastorino (Rete a Sinistra) e Passeri (Leu): “A Genova sommersi dall’acqua e dai rifiuti”

In una nota stampa congiunta,  il consigliere regionale Gianni Pastorino (Rete a Sinistra e LiberaMente Liguria) e il consigliere municipale Mariano Passeri (Liberi e Uguali):

Da Nervi a Voltri la situazione rifiuti è emergenziale: «Lo smaltimento dei rifiuti è in stallo dal 2014, gli impianti presenti non sono sufficienti: non ci si può più nascondere dietro alla tragedia del crollo del Ponte Morandi - dichiara il consigliere regionale Gianni Pastorino - perché i cittadini non meritano di vivere in un costante stato di incertezza e insicurezza».

La situazione più grave sembra essere quella di Sampierdarena:  «Lo stato in cui vertono le nostre strade e i nostri marciapiedi - afferma Mariano Passeri, consigliere municipale Centro Ovest - con una gestione dei rifiuti sempre più confusa, dispendiosa e inefficace è un pericolo per l'incolumità delle persone che vivono in determinate zone notoriamente abbandonate». «Uno dei primi compiti del sindaco è quello di essere il garante della salute dei cittadini: sacchetti strabordanti di spazzatura, mobili, water e bombole abbandonate non rispecchiano certo l'idea di sicurezza e sanità che vorremmo vedere nella nostra città».

«Chiediamo all’assessore Garassino di mettersi in contatto coi suoi colleghi competenti perché, invece di fare sparate sul tema sicurezza prendendosela coi migranti, sarebbe doveroso pulire le strade per garantire una città vivibile».

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium