/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | lunedì 03 dicembre 2018, 14:51

Entro fine anno 3 milioni di Euro per "Dopo di Noi"

Il finanziamento servirà alla ristrutturazione di appartamenti destinati a persone disabili gravi, prive del sostegno familiare o con genitori molto anziani non più in grado di prendersene cura

Entro fine anno 3 milioni di Euro per "Dopo di Noi"

 Saranno erogati entro fine anno i fondi - per oltre 3 milioni di euro complessivi – destinati a progetti sul Dopo di Noi. Lo annuncia la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale, in occasione della Giornata Mondiale della Disabilità.

In particolare, risorse (per 1,5 milioni di euro) saranno destinate alla ristrutturazione e adattamento di appartamenti destinati a persone disabili gravi, prive del sostegno familiare o con genitori molto anziani non più in grado di prendersene cura. In questi giorni un’apposita commissione sta valutando i 15 progetti presentati su tutto il territorio ligure da enti pubblici, associazioni di famiglie e soggetti no profit a cui potrà essere riconosciuto un contributo massimo di 100mila euro per la ristrutturazione, l’adeguamento e l’arredamento dell’alloggio.

“Arriva a conclusione il bando avviato nella scorsa primavera – spiega l’assessore Viale - per garantire alle persone disabili gravi la possibilità di vivere in piccoli “gruppi-appartamento” di non più di 5 persone, favorendo in questo modo la vita autonoma in un ambiente familiare. Si tratta di un percorso realizzato in stretta collaborazione con la Consulta Regionale per l’Handicap e le altre associazioni che rappresentano gli utenti e le loro famiglie. Crediamo che dall’integrazione delle politiche sociali e sanitarie si possano raggiungere obiettivi importanti per il miglioramento della qualità della vita per le fasce di popolazione più fragili”. In dirittura d’arrivo anche l’erogazione, entro fine anno, di 1 milione e 600mila euro del fondo “Dopo di noi” per l’assistenza alle singole persone disabili (fino ad un massimo di 1.200 euro mensili, ad esempio per l’acquisto di servizi educativi o di natura assistenziale oppure per l’attivazione di percorsi per accompagnamento per l’autonomia lavorativa e l’inclusione sociale) che, prive del necessario sostegno familiare o con sostegno inadeguato, potranno vivere negli alloggi ristrutturati attraverso il bando oppure anche in casa propria.

Queste misure si aggiungono alle azioni già intraprese dalla Giunta regionale come, ad esempio, l’aumento delle risorse per le gravissime disabilità, gli interventi per la non autosufficienza o i progetti di vita indipendente: sono 3.382 le persone (+15% da gennaio ad oggi) in carico di servizi sociosanitari su queste tre specifiche misure.

In occasione della Giornata mondiale delle persone disabili, inoltre, anche quest’anno Regione Liguria elogia gli agenti della Polizia Locale che si sono distinti nella tutela dei loro diritti, facendo rispettare le normative vigenti. I riconoscimenti saranno consegnati agli agenti che hanno vigilato sul corretto utilizzo del Cude-Contrassegno unificato disabili europeo, sui posteggi dedicati, sugli attraversamenti pedonali e, più in generale, sulle strutture che garantiscono la mobilità delle persone disabili e di tutti i cittadini. La consegna degli elogi, in collaborazione con la Consulta regionale per la tutela dei diritti della persona disabile, avverrà martedì 11 dicembre nella Sala della Trasparenza di Regione Liguria a Genova (piazza De Ferrari 1).

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore