/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | martedì 04 dicembre 2018, 18:00

Pegli, al via i lavori per completare la passeggiata a mare

L’opera è attesa da quasi vent’anni. L’assessore Fanghella: “Investiremo oltre due milioni di euro. Anche la parte già rifatta sarà resa omogenea, con l’utilizzo di materiali di qualità. Prevista pure la sistemazione del collettore fognario”

Pegli, al via i lavori per completare la passeggiata a mare

“Oggi iniziano i lavori per il rifacimento della passeggiata di Pegli”: il miglior buongiorno agli abitanti della delegazione lo ha dato direttamente l’assessore comunale ai lavori pubblici Paolo Fanghella. Ed è un annuncio che, in questo angolo di Ponente affacciato sul mare, uno dei pochi che è stato salvaguardato dalle servitù industriali, suona quasi come un ‘habemus Papam’. Perché il completamento del lungomare era atteso da circa vent’anni, cioè da quando, in occasione del G8 del luglio 2001, si era completamente rifatta tutta la porzione dal ponte sul torrente Varenna sino a largo Calassetta. Da lì, partiva l’evidentissima frattura tra il vecchio e il nuovo: non solo cromatica, ma anche di manutenzione e, naturalmente, di età.

Ora quel salto, a poco a poco, è destinato a sparire. Dì più, una volta completata la parte nuova, verrà rimessa mano anche a quella del 2001, e così la passeggiata, dopo due decenni di attesa, avrà finalmente un aspetto omogeneo. “I lavori procederanno a lotti, in modo da creare il minor disagio possibile - afferma l’assessore Fanghella - Saranno eseguiti da Aster per conto del Comune di Genova. L’importo complessivo è di due milioni e duecentocinquantamila euro”.

Da tempo Tursi aspettava di dare questo annuncio. Ora che gli attuali amministratori ci sono riusciti, la soddisfazione è tanta. “Riprenderemo il tema del tratto già rifatto - prosegue Fanghella - anche dal punto di vista cromatico, ma il materiale sarà di qualità nettamente superiore. Lo stesso verrà poi posato su tutta quanta la passeggiata, nel momento in cui verranno fatti i lavori per l’installazione del nuovo condotto fognario”.

L’intervento da largo Calassetta al Castello Vianson durerà, complessivamente, un anno circa. E’ stato preceduto, nei mesi scorsi, dal completamento dei lavori ai Giardini Peragallo. Anche qui il Comune ha investito parecchie risorse, circa quattrocentomila euro: sono state completamente rifatte le aiuole, sostituite le panchine, ripulito il Monumento ai Caduti di tutte le guerre, rivista l’illuminazione, sostituita la pavimentazione.

Quanto alla parte risalente ai lavori per il G8 di Genova (di cui, oltre alla passeggiata, all’epoca poté beneficiare pure la facciata di Villa Doria in piazza Bonavino anche se, osservando lo stato attuale e le scritte di ogni tipo sui muri, questo è solamente un lontano ricordo), sarà prossimamente sollevata, in quanto interessata dai lavori per installare un nuovo collettore fognario.

Ne ha parlato nei mesi scorsi l’ex presidente del Municipio VII Ponente e oggi consigliere comunale di minoranza (in quota Partito Democratico) Mauro Avvenente: “Riguardo alla parte a mare, quando vennero fatti i lavori per il G8, ci raccomandammo: già che ci siete, rifate anche i sottoservizi. La nostra richiesta non venne accolta. Poche settimane dopo la chiusura del cantiere, il collettore fognario si ruppe. Faccio notare che è datato 1932… Risultato: ogni settimana a Pegli deve intervenire un autospurgo”.

Ma la situazione ora non si può più protrarre. “Per evitare di ‘toccare’ la passeggiata - prosegue Avvenente - Mediterranea delle acque ha presentato un progetto che prevede di mettere il nuovo collettore sotto all’Aurelia. Ma ve le immaginate le ripercussioni sul traffico? Così ho sensibilizzato l’assessore Fanghella. Lui ha incontrato l’Ato, l’Ambito territoriale ottimale della Città Metropolitana, e l’indicazione è quella sì di ‘rompere’ la passeggiata, ma nel contempo di rimetterla a nuovo e, in più, di completarla anche nel tratto che va da largo Calassetta al Castello Vianson. I pegliesi dovranno sopportare un po’ di disagio, ma nel giro di pochi anni avranno una passeggiata finalmente completa da levante a ponente e degli scarichi fognari nuovi e funzionanti”. E, particolare non secondario, tutta con materiale omogeneo e di qualità.

Considerata l’attuale interdizione della passeggiata a mare di Voltri dopo i danni della mareggiata (ma anche qui si spera che il Comune possa intervenire il prima possibile), quella di Pegli è attualmente l’unica promenade del Ponente cittadino. E quindi assume un valore ancora più importante, non soltanto per la delegazione ma per tutto il Municipio.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore