/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | mercoledì 05 dicembre 2018, 10:10

"Giornata di Genova": il 5 Dicembre nuova festa cittadina

In ricordo di Balilla e della rivolta contro gli austriaci del 5 Dicembre 1747, è passata in Comune, con 29 voti favoreli, la mozione per festeggiare la "Giornata di Genova"

"Giornata di Genova": il 5 Dicembre nuova festa cittadina

Esattamente 272 anni fa, il 5 dicembre del 1746, al grido di “Che l’inse” il giovane Giovan Battista Perasso, detto il Balilla, gettò a Portoria il sasso che fece scoppiare la rivolta di Genova contro gli austriaci.

Un drappello di soldati austriaci, infatti, accompagnava per le vie della città un grosso mortaio, che affondò, appunto, a Portoria. Il sergente austriaco chiese arrogantemente di aiutare i soldati: come risposta fu detta qualche frase ironica, che fece reagire replicare l'austriaco a bastonate. Allora da un gruppo di giovani uscì un ragazzo, Giovan Battista, che esclamò la celebre frase e scagliò un sasso. Questo diede inizio alla sassaiola che costrinse i soldati a fuggire: in cinque giorni gli austriaci furono cacciati da Genova e dalla Liguria.

Era l’epoca dei moti rivoluzionari per l’indipendenza e questo gesto passò alla storia. Non solo di Genova, ma anche d’Italia, tanto che Mameli inserì nell’Inno nazionale il suo soprannome: “I bimbi d'Italia Si chiaman Balilla”. Ma fu ampiamente ricordato anche in epoca fascista, quando Mussolini istituì l’Opera Nazionale Balilla, complementare alll’educazione scolastica dei bambini.

E a distanza di secoli, ecco che quel giorno della rivolta contro le truppe austriche da parte di un ragazzino, vuol essere festeggiato (non da tutti) con la “Giornata di Genova”. E’ infatti passata in Comune, con 29 voti favoreli, la mozione da parte di Fabio Ariotti, Maurizio Amorfini, Federico Bertorello, Francesca Corso, Lorella Fontana, Luca Remuzzi, Maria Rosa Rossetti, Davide Rossi (Lega Nord) per “far conoscere la storia e la tradizione della nostra città”. Astenuti i Cinque Stelle.

Dunque non oggi, ma probabilmente dal prossimo 5 dicembre 2019, Genova avrà una festa in più da organizzare, oltre a quella del patrono San Giovanni.

Medea Garrone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore