/ Sanità

Che tempo fa

Cerca nel web

Sanità | 20 dicembre 2018, 18:47

Il vicepresidente Viale: "Rossetti non ha bisogno di denunciare nulla, già nel Def slittamento ripiano disavanzo a 2022, legato a maggiori accantonamenti per rinnovo contratti"

Il percorso di riduzione del disavanzo e di efficientamento che abbiamo avviato e che stiamo proseguendo con determinazione ha consentito di reinvestire in sanità importanti risorse"

Il vicepresidente Viale: "Rossetti non ha bisogno di denunciare nulla, già nel Def slittamento ripiano disavanzo a 2022, legato a maggiori accantonamenti per rinnovo contratti"

“Il consigliere Rossetti non ha bisogno di denunciare nulla perché lo slittamento dell’azzeramento del disavanzo al 2022 è presente nel Def ed è una notizia che ho già illustrato, legata al rinnovo dei contratti. Il percorso di riduzione del disavanzo e di efficientamento che abbiamo avviato e che stiamo proseguendo con determinazione ha consentito di reinvestire in sanità importanti risorse, ad esempio per l’innovazione tecnologica o per gli incentivi al personale dei pronto soccorso”.

Così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale replica al consigliere Rossetti, nell’ambito della seduta odierna del Consiglio regionale.

In particolare, per i rinnovi contrattuali dei medici di medicina generale, dei pediatri, dei medici della continuità assistenziale, del personale Sumai, della dirigenza medica e non medica sulla base delle ultime indicazioni del Mef del novembre scorso sono stati accantonati oltre 23 milioni di euro (23.438.731 euro).

Questo ha comportato inevitabilmente uno slittamento del percorso virtuoso intrapreso per l’azzeramento del disavanzo - conclude la vicepresidente - senza tuttavia arretrare di un centimetro sul rigore della riforma, sull’azione di governance ed efficientamento del sistema realizzata da Alisa e sulla valorizzazione delle cure nei nostri ospedali”.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium