/ Politica

Politica | 07 gennaio 2019, 17:25

Partecipazione e giornalismo: Lorenzo Tosa lancia il nuovo blog "Generazione Antigone"

Lorenzo Tosa, ex addetto stampa dei 5 Stelle liguri, dopo aver sbattuto rumorosamente la porta del Movimento presenta una nuova piattaforma: "Mettere al centro del dibattito il tema dei diritti oggi vuol dire fare politica"

Partecipazione e giornalismo: Lorenzo Tosa lancia il nuovo blog "Generazione Antigone"

Con l'anno nuovo è stato lanciato il blog Generazione Antigone, creatura editoriale di Lorenzo Tosa, ex addetto stampa del Movimento 5 Stelle ligure, che qualche mese fa ha lasciato il suo posto di lavoro, senza risparmiare durissime critiche al Movimento e sollevando un certo clamore mediatico.

Dopo la delusione politica e le dimissioni Tosa prova a fare da sé, con un blog dedicato all'approfondimento, al racconto della realtà, aperto, e desideroso di crescere, nelle collaborazioni e nella capacità di descrivere il mondo.

"Il progetto è nato dal bisogno di scrivere, che è lo strumento che preferisco per raccontare quello che mi circonda - spiega Tosa -. Il blog vuole essere uno spazio capace di fare due grandi gesti: uno è il recupero del senso di comunità, e l'altro è l'esercizio di un maggiore approfondimento, come magari non c'è spazio per fare altrove, come sui social network. La "Generazione Antigone" non è necessariamente legata a un dato anagrafico, ma vorrei che fosse la comunità di chi sente il bisogno di recuperare la riflessione sui grandi temi scomparsi dal racconto giornalistico e dalla politica".

Europa, migrazione, diritti umani e politica nei tempi della disintermediazione sono i temi forti di Generazione Antigone, sui quali si propone di riflettere a partire dal racconto dei fatti: "Oggi il discorso pubblico ha rimosso con disinteresse questi temi, piegandosi a un'altra agenda: riportarli al centro della discussione oggi significa fare politica, forse in una maniera diversa da quella con cui viene comunemente intesa questa parola", chiarisce Tosa.

Il progetto è partito assolutamente in maniera autofinanziata, e si propone di crescere: "In gioco c'è la nostra energia. Dopo di che mi piacerebbe non rimanere solo un luogo virtuale, ma vorrei il blog prendesse corpo e anima e diventasse un soggetto reale dell società civile e della politica intesa come partecipazione, visto che secondo me la democrazia diretta come l'ha interpretata il M5S ha fallito. Ho visto di persona cosa succede a certe comunità se restano prevalentemente virtuali. Occorre tornare alla partecipazione, quella di una volta, bisogna pronunciare queste parole senza timore di dire qualcosa di vecchio. Partiamo dal blog per poi allargare i nostri orizzonti e diventare veramente parte della politica di questo paese, con un percorso ancora tutto da costruire".

"Prossimamente su Generazione Antigone uscirà un'intervista importante, a una persona nota che in qualche modo ha ispirato questo blog -rivela Tosa-; non posso ancora svelare il nome della persona ma si tratta di un personaggio di grande rilievo nazionale, che incarna in qualche modo le idee e il concetto sul quale è nata questa piattaforma. Inoltre cercheremo di fornire un servizio propriamente di informazione, come siamo da più parti stati sollecitati a fare, rispetto ai contenuti e agli effetti concreti del Decreto Sicurezza. Racconteremo cosa cambia per chi lavora nel settore dell'accoglienza e per i cittadini che vivono il fenomeno nelle città. Generazione Antigone parte da zero, anche economicamente, ma vuole crescere".

 

Carlo Ramoino

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium