/ Cronaca

Cronaca | 20 gennaio 2019, 17:14

Genoa-Milan anticipata, il Siap chiede spiegazioni sulla scelta: "Perché non impedire la trasferta dei tifosi milanisti?"

Roberto Traverso del Siap: "Ci chiediamo perché le criticità relative all'ordine pubblico non siano state risolte impedendo semplicemente l'arrivo dei tifosi milanisti a Genova"

Genoa-Milan anticipata, il Siap chiede spiegazioni sulla scelta: "Perché non impedire la trasferta dei tifosi milanisti?"

La scelta di anticipare alle 15.00 di lunedì prossimo l'incontro di calcio Genoa-Milan ha già creato numerose polemiche, in quanto potrebbe creare non pochi problemi alla viabilità cittadina, ancora convalescente dalle ferite inferte dal crollo del Morandi.

Ad interrogarsi sull'opportunità del provvedimento è Roberto Traverso, sindacalista del Siap, che sostiene sarebbe stato preferibile ovviare alle criticità in materia di ordine pubblico attese a margine dell'incontro calcistico semplicemente impedendo la trasferta in Liguria dei tifosi milanisti.

"Chiediamo al prefetto se è di Genova stato coinvolto dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive per un parere sulla preoccupante scelta di facciata di anticipare alle ore 15.00 di un giorno feriale una partita del campionato di serie A considerata a gravissimo rischio per ordine pubblico - scrive Traverso in una nota stampa -. Gravissimo rischio riscoperto improvvisamente dal Ministero dell’Interno mentre in questi ultimi anni a Genova sono state spese enormi risorse economiche per creare un modello di ordine pubblico 'mediato' sino all’eccesso con la tifoseria nel tentativo di evitare ad ogni costo problemi per la sicurezza della città. A questo punto ci chiediamo perché non si sia risolto il problema impedendo semplicemente l’arrivo a Genova dei tifosi milanisti visto che questa scelta ha già creato forti tensioni per l’ordine pubblico e che questo precedente di giocare di pomeriggio nei giorni feriali, andrà a legittimare un modus a dir poco preoccupante per le prossime partite a rischio a Genova".

"Riteniamo opportuno sensibilizzare il Prefetto perché faccia chiarezza sulla scelta del Ministero dell’Interno che ha stravolto gli equilibri sociali di un lunedì in una città come Genova (ancora sconvolta dal crollo del Ponte) con chiusure anticipate di scuole e disagio sul territorio, per non parlare per il sovraccarico operativo che ricadrà sugli uffici della Polizia di Stato e Carabinieri che dovranno sdoppiarsi per garantire anche il servizio di ordine pubblico basandosi su organici notoriamente in grave crisi - conclude Traverso -. Sull’argomento chiederemo al Questore Bracco urgenti chiarimenti sugli orari e carichi di lavoro che necessariamente saranno modificati a causa della pianificazione di partite disputate durante giorni feriali in orari impossibili. Inoltre è giusto chiarire se la stessa misura sarà adottata per la prossima partita a rischio Milan - Napoli che si dovrebbe giocare il 26 gennaio alle 20.30. A questo punto anche questo incontro si dovrebbe giocare alle ore 15.00, visto il ravvicinato ritorno a Milano dei tifosi del Napoli dopo la tragica partita Inter-Napoli di Santo Stefano".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium