/ Cronaca

Cronaca | 27 gennaio 2019, 17:53

Municipio Ponente, Bruzzone propone la ‘Giornata dei curricula’

Iniziativa del consigliere di A Sinistra, insieme a Truffelli (Pd) e Sacco (Lista Crivello). Giovedì verrà discussa una mozione in cui si chiede al presidente Chiarotti di attivarsi per assistere i giovani e i disoccupati attraverso momenti di incontro e consulenza

Municipio Ponente, Bruzzone propone la ‘Giornata dei curricula’

Un Municipio sempre più vicino ai cittadini, in particolare ai giovani e ai disoccupati. È quanto auspicano, attraverso una mozione che sarà presentata e messa al voto nella seduta di giovedì prossimo, i consiglieri municipali del VII Ponente, Filippo Bruzzone (A Sinistra), Ugo Truffelli (Partito Democratico) e Giovanni Battista Sacco (Lista Crivello).

Il documento, il cui titolo è ‘Contrasto alla disoccupazione giovanile’, nasce anzitutto dall’esigenza di colmare, per quanto riguarda il ponente cittadino, una lacuna. “Da tempo - spiega Filippo Bruzzone - nelle nostre delegazioni, pur essendo tra le più vaste e popolate dell’intera area metropolitana genovese, manca un ufficio del Centro per l’impiego. Quello più prossimo è presso Villa Bombrini a Cornigliano. Non è il massimo della comodità. Così ho pensato, insieme ai colleghi Truffelli e Sacco, che sarebbe stato bello attivare nel Municipio Ponente, a livello di volontariato, una giornata per il ‘Cv checking’: ovvero come compilare debitamente un curriculum vitae, come stilare una lettera di presentazione, come affrontare un colloquio e tanti altri accorgimenti di base necessari per chi sta cercando un lavoro. Importante anche, poi, una consulenza di base sulle principali leggi e sulla contrattualistica più aggiornata in materia di rapporti di lavoro”.

L’idea della ‘Giornata dei Cv’ verrà sottoposta al parere del Consiglio Municipale, ma è già sicuro che incontra i favori della cittadinanza: “Speriamo che la mozione possa essere votata positivamente - prosegue Bruzzone - e che poi si riesca ad arrivare all’organizzazione dell’evento, perché sono tanti i ragazzi che me lo hanno chiesto e che hanno bisogno di essere aiutati, senza andarsi a perdere nelle sale di Villa Bombrini dove gli uffici, essendo purtroppo tutto accorpato, sono inevitabilmente sempre sovraccarichi di richieste”. Se la ‘giornata’ dovesse avere successo, l’intenzione sarebbe poi quella di organizzarne delle altre.

Nel testo della mozione, Bruzzone, Truffelli e Sacco ricordano che “i dati trimestrali pubblicati da Istat circa l’occupazione del terzo trimestre 2018 segnalano un altro arresto del Pil (-0,1%) rispetto al trimestre precedente, in controtendenza con la media dell’Unione Europea (+0,2%). Inoltre, i dati accertano come gli occupati, nell’ultimo trimestre, sono diminuiti di cinquantaduemila unità. E, in questo quadro negativo, la disoccupazione giovanile rappresenta un dramma sociale, con cifre preoccupanti, attestanti il 32,5% di disoccupazione tra i giovanissimi tra i 15 e i 24 anni, e del 15,9% tra i giovani tra i 25 e i 34 anni, per un totale del 48,4%”.

I consiglieri osservano: “Genova non si discosta da questi numeri, essendo la disoccupazione tra i giovanissimi tra i 15 e i 24 anni del 35,5% e tra i giovani tra i 25 e i 34 anni del 15,4%. Uno dei quartieri più in difficoltà è proprio uno del Municipio VII Ponente, ossia Ca’ Nuova, con una disoccupazione del 20% (in rapporto a quella dell’insieme del Comune di Genova pari all’8%), con un reddito medio di sedicimila euro annui. Assurdo quindi che a Ponente non vi sia un Centro per l’Impiego. Ma vogliamo essere propositivi, e di qui avanziamo la proposta della giornata dedicata”.

Attraverso la mozione, Bruzzone, Truffelli e Sacco chiedono di impegnare il presidente del VII Ponente Claudio Chiarotti e la giunta “ad attivarsi al fine di organizzare un evento pubblico con esperti che possano illustrare nello specifico come redigere correttamente un Curriculum Vitae, come sostenere un colloquio di lavoro e come comprendere al meglio le caratteristiche essenziali della variegata casistica dei contratti di lavoro”.

Secondo Bruzzone, “ci saranno tre momenti distinti: come realizzare un curriculum, come affrontare un colloquio di lavoro ed infine un po’ di basi sui tipi di contratti di lavoro che potrebbero essere proposti ai giovani. Chiederemo a chi vuole partecipare all’iniziativa di arrivare già con il proprio curriculum in mano, in modo da fare un vero e proprio check e individuare le parti da migliorare”. Per il progetto sono già pronti alcuni giovani con competenze specifiche (psicologi e consulenti del lavoro) che in modo volontario gestiranno la giornata.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium