/ Fashion

Fashion | 03 febbraio 2019, 15:11

Primo appuntamento: come vestirsi, vademecum degli errori da non fare!

"Gli uomini pensano che le donne siano come i libri: se la copertina non cattura il loro sguardo, non si curano di leggere cosa c’è scritto dentro." (Marilyn Monroe)

Primo appuntamento: come vestirsi, vademecum degli errori da non fare!

Il primo appuntamento si sa è sempre carico di aspettative. Noi donne siamo specialiste in questo e per il look del nostro primo incontro con lui, non lasciamo nulla al caso. Chiediamo alle amiche, a YouTube, a Google, persino alla mamma, pur di non sbagliare.

Ma quali sono gli errori da non fare al primo appuntamento? Eccoli:

1) TROPPO CASUAL: La giornata è stata pesante e non vedi l'ora di infilarti la tua tuta più comoda? Se il programma è quello di restare a casa va bene, ma vietato presentarsi "troppo rilassati" al primo appuntamento. Il rischio è quello di far pensare all'altra persona che non siamo un evento abbastanza importante per lui/lei. Al contrario se risulteremo troppo eleganti, alla domanda "come mai così elegante?" Potremo comunque rispondere "per vedere te!". Un inizio decisamente migliore, no?!  

2) CHI SEI: Preoccupati dal nostro aspetto esteriore e dall'essere eleganti e alla moda, spesso il rischio è quello di dimenticare di esprimere se stessi. Hai scelto il tuo look con cura, ma ti sei chiesto se racconta qualcosa di te? Aggiungi al tuo outfit un accessorio, un dettaglio che possa incuriosire e, perché no, fare da spunto di conversazione. Ad esempio una spilla a forma di foglia per lei, per raccontare il suo amore per l'erboristeria, i gemelli a forma di chitarra elettrica per lui, per mostrare un'anima rock!

3) CORTESIA: Può sembrare scontato, ma sentendo i racconti di amici e amiche single ti assicuro che non lo è. Nello specifico penso a tutte quelle piccole attenzioni che non andrebbero mai sottovalutate, non gesti eclatanti, sia chiaro, ma piccoli gesti che fanno capire all'altro che è importante per noi. Ad es. Se abbiamo un appuntamento in un locale, la prima regola sarebbe aspettare l'altro al di  fuori e solo dopo, accomodarsi insieme. Se il clima non lo consente, potete aspettare dentro ma sempre in piedi. Se proprio non ce la fate, almeno alzatevi quando l'altro arriva. Ti sembra scontato? Bene! Perché per molti non lo è. 

4) NON STRAFARE: Attenzione al messaggio che mandiamo con il look che abbiamo scelto. Voler essere sensuali è naturale, quando l'intento è quello di sedurre. Ma attenzione a non scadere nel volgare! Per lei la regola che vince su tutte è sempre la stessa, va bene scoprire un pochino il corpo ma bisogna scegliere un solo punto focale. Una minigonna per metter in risalto le gambe se sono il tuo punto di forza, o uno scollo strategico se il décolleté è il tuo asso nella manica, oppure un trucco importante se hai un bel viso ed hai scelto un look sobrio. L'importante è sceglierne solo uno, il rischio? Risultare disperatamente alla ricerca e... la disperazione non è mai sexy. Per lui, no a maglie troppo scollate che mettano in mostra il pelo o i pettorali, anche se hai il fisico di Fabrizio Corona, ti prego evita. Per qualsiasi donna parlare con un uomo che è più scollato/depilato di sé è davvero imbarazzante...ricordatelo!

5) FOCUS SU DI SE': Uno degli errori più comuni ma anche uno dei più gravi è questo. Nello sforzo di voler risultare a tutti i costi interessanti, cominciamo a parlare di noi, dei nostri interessi, del nostro lavoro, di ciò che ci piace. Forse presi dall'ansia di voler piacere, non ci rendiamo neanche conto che l'attenzione e il coinvolgimento del nostro interlocutore finirà per svanire del tutto. Per evitare tutto questo, ribalta la situazione e chiedi, chiedi, chiedi...e poi ascolta, ma  con attenzione e coinvolgimento; raccoglierai così ulteriori informazioni che potrai sfruttare a tuo vantaggio o utilizzare per nuove domande.

Per quanto riguarda invece le regole del bon ton, te ne segnalo solo 3 ma fondamentali!

STOP al CELLULARE

Anche se stai chattando con la tua amica/o che segue in diretta lo svolgimento della serata, pronta/o a consigliarti nel momento del bisogno, il tuo interlocutore potrebbe pensare che non sei sufficientemente interessata/o a lui/lei. Pessimo inizio di serata, quindi.

Sforzati di riporre il cellulare nella borsa o semplicemente a faccia in giù (ma non sul tavolo del ristorante!) e di dedicargli la minore attenzione possibile. Il rischio è di far pensare all'altra persona che ti piace tenere il piede in più scarpe...not good!

SAPER ASPETTARE

In un mondo dominato dalla fretta e dalla frenesia, una dichiarazione di interesse è data dalla disposizione ad aspettare. Che si tratti di attendere per ordinare insieme cosa bere, o aspettare a mangiare finché non arrivi a tavola anche la pietanza dell'altro commensale, la parola d'ordine è il tempo. Cominciare a mangiare o bere prima che lui/lei sia pronto a farlo è da veri maleducati. Inoltre rivela l'incapacità a saper aspettare e a dare valore alla persona che abbiamo di fronte.

il RITARDO

Qualche minuto può essere strategia, aspettatevelo da una donna, specie se si vuole "far desiderare" un po'. Se 5-10 min sono accettabili e giustificabili da chiunque, quando il ritardo aumenta il messaggio che si lancia è chiaro: "il mio tempo è più importante del tuo!". Essere disposti a mettere l'altra persona in cima alle nostre priorità è un requisito imprescindibile per qualsiasi relazione.

Ora che hai scampato gli errori peggiori, sei pronto per indossare il tuo sorriso migliore e passare una splendida serata! Ti auguro la prima di una lunga serie!

"Gli uomini pensano che le donne siano come i libri: se la copertina non cattura il loro sguardo, non si curano di leggere cosa c’è scritto dentro."
(Marilyn Monroe)

Per qualsiasi informazione, consiglio o approfondimento, contattami sulla mia pagina Facebook https//www.facebook.com/shoppingforharmony/ visita il mio blog: http://alessandracanelli.it oppure scrivimi in redazione alla mail fashion@targatocn.it ! Sarò felice di risponderti!

Per info whatsapp al 339-3376345

Alessandra Canelli

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium