/ Economia

Economia | 04 febbraio 2019, 16:40

La Sampdoria non abbandona il sogno europeo

La prossima partita in calendario, ossia quella in casa contro il Frosinone, sembra essere la migliore sulla carta per ripartire

La Sampdoria non abbandona il sogno europeo

"Sampdoria" by serafino forciniti (CC BY-ND 2.0)

Le ambizioni ci sono tutte. La voglia anche. Per puntare a terminare alla grande una buona stagione la Sampdoria deve riprendere a giocare come sa e inanellare una serie di risultati positivi. Lo sa molto bene Marco Giampaolo, che dopo la netta sconfitta di Napoli nella quale la sua squadra ha praticamente fatto da comparsa, ha bisogno quanto prima di un risultato positivo per rialzare la testa e continuare a credere in una possibile qualificazione alla prossima Europa League. La squadra genovese, che non gioca in una competizione europea da tre stagioni, quando fu eliminata al terzo turno preliminare di Europa League, sta vivendo comunque una stagione importante che potrebbe proiettarla molto avanti in un futuro prossimo. Gli schemi e il calcio divertente di Giampaolo, uno che conosce il calcio italiano ormai da anni, stanno facendo divertire molto i tifosi blucerchiati, eppure la squadra non ha trovato ancora la continuità di risultati giusta per potersi candidare ufficialmente a un posto in Europa. Attualmente a 33 punti e al sesto posto in classifica, la Sampdoria non si trova neanche lontana dalla zona Champions, distante 3 punti, dove in questo momento all'ultimo posto disponibile si trova il Milan, ora al quarto posto.


"Europa League" by  (CC BY 2.0)

La prossima partita in calendario, ossia quella in casa contro il Frosinone, sembra essere la migliore sulla carta per ripartire. I blucerchiati, infatti, sono i netti favoriti in questo scontro secondo le quote della Serie A di Betfair. Uno dei punti di forza della Sampdoria di quest'anno è senza dubbio il suo capitano, Fabio Quagliariella, che a 36 anni ha eguagliato il record di Gabriel Omar Batistuta per goal consecutivi segnati in Serie A, ovvero 11. Un traguardo importante per un calciatore che sta vivendo una seconda giovinezza strepitosa e che è ormai diventato un simbolo della squadra genovese. I 16 centri messi a segno finora da parte dell'attaccante originario di Castellammare di Stabia sono quasi il suo record in una stagione, il che lascia presagire che a breve il numero 27 possa migliorare quanto fatto in passato. Nonostante sia rimasto a secco contro il Napoli, Quagliariella resta comunque un punto di riferimento importante per una squadra dall'ottimo potenziale, che per adesso vede in lui il trascinatore assoluto con 16 reti all'attivo, una solo in meno rispetto al capocannoniere Cristiano Ronaldo, che la Juve ha acquistato per 105 milioni la scorsa stagione.

Gli altri pilastri sui quali Giampaolo si appoggerà per provare a raggiungere il sogno europeo sono il portiere Audero, da poco riscattato del tutto dalla Juventus, il promettente difensore danese Andersen e l'esperto centrocampista Albin Ekdal, che compongono l'ossatura principale della squadra. Senza coppe ed altri impegni che possano distrarre il gruppo, la Sampdoria potrà davvero puntare a una seconda fase di campionato importante per riuscire a raggiungere il romantico ma complicato obiettivo della qualificazione in Europa, qualcosa di insperato a inizio stagione ma adesso più concreto. Del resto, con un Quagliariella così, tutto può succedere. 

 

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium