/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 05 febbraio 2019, 17:31

Liceo linguistico a Chiavari, Muzio: “La Regone ha dato priorità all’interesse del territorio”

Il consigliere regionale fi Forza italia Claudio Muzio polemico con il Partito Democratico: "La questione è utilizzata da molti per alimentare polemiche e avere visibilità mediatica"

Liceo linguistico a Chiavari, Muzio: “La Regone ha dato priorità all’interesse del territorio”

“Nella vicenda del liceo linguistico a Chiavari mi sarei aspettato che tutti i partiti collaborassero in qualche modo per trovare soluzioni percorribili, mentre devo purtroppo prendere atto che la questione è stata ed è utilizzata da molti come elemento di strumentalizzazione politica per alimentare polemiche e avere visibilità mediatica, generando inoltre inopportune contrapposizioni tra i soggetti coinvolti. A fronte di ciò, prendo positivamente atto che si va verso una soluzione, così come emerso stamane nella riunione svoltasi presso la Città Metropolitana. Tutto questo anche grazie all’impegno profuso dall’assessore regionale Ilaria Cavo, che alle paginate di giornale ha preferito il lavoro silenzioso per dare un contributo costruttivo, finalizzato a raggiungere l’obiettivo”. E’ quanto dichiara Claudio Muzio, consigliere regionale di Forza Italia e membro della Commissione Scuola e Cultura.

L'intervento dell'assessore Ilaria Cavo in consiglio regionale:

“A chi, come il consigliere del PD Luca Garibaldi, ha polemizzato e polemizza con la Regione – prosegue Muzio – voglio ricordare da dove eravamo partiti, ossia dal diniego della Giunta all’apertura di un nuovo liceo linguistico, giustamente motivato dal rispetto della norma regionale che stabilisce che ‘non è opportuno costituire sovrapposizioni di indirizzi nello stesso ambito territoriale’. Da questo diniego si è passati ad un ‘sì’ all’apertura di una succursale, compatibile con le norme vigenti. E’ di tutta evidenza, dunque, che la volontà della Regione è stata ed è quella di dare una risposta concreta alle famiglie e ai ragazzi”.

“La Regione – conclude il consigliere di Forza Italia - avrebbe potuto, per quieto vivere e per evitare di affrontare le difficoltà che si sarebbero incontrate, fermarsi al primo ‘no’, mentre è chiaro che si è data preminenza all’interesse del territorio. E se per raggiungere questo obiettivo è stato ed è necessario affrontare situazioni complesse e critiche, il risultato finale era ed è così importante da valerne la pena”.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium