/ Cronaca

Cronaca | 08 febbraio 2019, 19:00

Multedo, il Municipio prende di petto il caso di via dei Reggio

Il presidente del VII Ponente Claudio Chiarotti convoca una Commissione per mercoledì pomeriggio direttamente sul posto: “È ora di soluzioni condivise, e non prese nel chiuso di una stanza”. Balleari: “Vedremo quale sarà la scelta migliore da adottare in termini di sicurezza”

Multedo, il Municipio prende di petto il caso di via dei Reggio

Multedo, il Municipio VII Ponente prende di petto la situazione della messa in sicurezza di via dei Reggio. Il ‘parlamentino’ di piazza Gaggero ha deciso, con il presidente Claudio Chiarotti, di convocare un’apposita Commissione Municipale, direttamente presso i Giardini John Lennon, ovvero a pochi metri dal problema.

Appuntamento mercoledì prossimo alle 16,45. A riunirsi, saranno i consiglieri municipali che compongono la Commissione 2, cioè quella che si occupa di Bilancio, Assetto del territorio, Sviluppo economico, Tutela ambiente, Interventi manutentivi e Viabilità su base locale.

All’incontro parteciperà anche l’assessore comunale al Traffico, il vice sindaco Stefano Balleari. “Cercheremo di trovare la soluzione più sicura per tutti - anticipa Balleari - Può essere il semaforo? Vediamo, bisogna capire che cosa verrà fuori da questo ennesimo sopralluogo”.

Il presidente del VII Ponente Chiarotti spiega: “Ho deciso di prendere l’iniziativa e di convocare personalmente questa Commissione Municipale perché ho avuto l’impressione che i lavori si fossero arenati. Non trovavo giusto, inoltre, che decisioni importanti come queste non venissero condivise con le persone che vivono sul territorio e con i consiglieri. In questo modo, tutti avranno la possibilità di esprimere il proprio punto di vista”.

Intanto, Chiarotti chiarisce il suo: “A me il semaforo a metà di via dei Reggio non sembra proprio una giusta soluzione. Perché è in un bruttissimo punto e perché più in basso e dietro una curva a gomito le strisce pedonali non ci possono stare. I mezzi pesanti avrebbero molti problemi sia a fermarsi in discesa che a ripartire in salita. Secondo me, l’attraversamento pedonale deve rimanere esattamente dov’è e deve andare segnalato in tutti i modi: tramite segnaletica verticale e orizzontale, tramite led a terra luminosi e tramite semafori arancioni lampeggianti. Mi pare l’unica soluzione”.

Sul transito dei mezzi pesanti dal casello di Genova Pegli, invece, Chiarotti sostiene: “Secondo me è impossibile chiudere il casello, così come non è possibile chiuderlo completamente ai tir e affini. Perché il problema si sposterebbe altrove, senza essere risolto. Io penso che a Pegli dovrebbero uscire solo e soltanto quei mezzi e quelle autocisterne dirette ai depositi di Multedo o alle realtà lavorative e produttive di Pegli. E basta. Tutto il resto andrebbe deviato sugli altri caselli. Ma interdire interamente non è la soluzione perché creerebbe enormi disagi sulla viabilità ordinaria”.

Alla Commissione Municipale di mercoledì parteciperanno anche i due comitati, l’Associazione Comitato di Quartiere di Multedo e il Comitato Multedo per l’Ambiente. “Sarà un momento di confronto importante, non nel chiuso di una stanza ma di fronte alla cittadinanza”, commenta Chiarotti, che a certi percorsi di trasparenza tiene particolarmente.

Al momento, la situazione di via dei Reggio è sempre uguale a quando, ormai quasi un anno fa, un pensionato del quartiere perse la vita dopo essere stato travolto da un tir mentre stava attraversando la strada per tornare a casa.

Si è parlato di installazione del semaforo, così come di allargare la curva. Le nuove linee di mezzeria sono state appena abbozzate, ma di fatto mai realizzate. Chissà se dopo la Commissione e l’ennesimo sopralluogo si arriverà a una scelta condivisa.

L’attraversamento segnalato e illuminato potrebbe essere un primo passo. Così come le limitazioni all’uscita dal casello, per le quali, però, serve ovviamente il via libera anche da parte di Autostrade. L’altro grande attore di questa partita che sembra infinita.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium