/ Cronaca

Cronaca | 09 febbraio 2019, 16:11

Pegli, via ai lavori per i ponti di via Martiri e via de Nicolay

Da lunedì modificati i percorsi delle linee 93, 189 e 190. Tursi finanzia gli interventi, che saranno eseguiti da Ferrovie. Previste modifiche al traffico, quando i ponti saranno chiusi. Per ora sono solo limitati. In via Martiri verrà installata una passerella pedonale

Pegli, via ai lavori per i ponti di via Martiri e via de Nicolay

Da anni se ne parla, senza che i lavori partano mai nel concreto. Adesso invece siamo alla fase operativa e per Pegli si preannunciano mesi molto difficili, dal punto di vista della viabilità.

È tutto per una buona e giusta causa, ma i disagi sono già iniziati e saranno purtroppo ancora maggiori con il passare del tempo. Sono infatti in procinto di cominciare gli interventi per il rifacimento completo del ponte che passa sopra alla ferrovia in via Martiri della Libertà e per il consolidamento del ponte, sempre sopra ai binari, di via de Nicolay. Parliamo di due delle principali direttrici della delegazione, che collegano la parte a mare con l’interno e i quartieri collinari: ecco perché la rivoluzione della viabilità sarà netta e assai invasiva.

Nei giorni scorsi, tra piazza Ponchielli (per tutti la piazza della stazione) e l’imbocco di via Martiri della Libertà sono comparse due barriere new jersey che di fatto limitano l’accesso ai veicoli più larghi di una determinata dimensione, compresi quindi anche gli autobus. È solo la primissima fase, alla quale seguirà il cantiere vero e proprio.

A descrivere l’intervento è l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Paolo Fanghella. I lavori sono infatti finanziati da Tursi per un importo di circa due milioni di euro per via Martiri e seicentomila euro per via de Nicolay.

“Li abbiamo affidati direttamente a Ferrovie - afferma l’assessore - quindi senza fare gara, procedimento che ci è assolutamente consentito, perché sarà lo stesso soggetto che dovrà effettuare le prossime chiusure della tratta ferroviaria. Quindi confidiamo che i tempi saranno più brevi, essendo lo stesso soggetto coinvolto. Si tratta di un intervento molto importante, in termini di sicurezza. Ma sappiamo benissimo che avrà pure grosse conseguenze sulla viabilità. Quindi è fondamentale rispettare i tempi e fare il tutto nel periodo più breve possibile”.

Tursi non si sbilancia su quanto occorrerà, ma Fanghella mostra ottimismo sui percorsi alternativi: “Voglio tranquillizzare la popolazione. Chiaramente qualche disagio ci sarà. Ma siamo al lavoro per studiare le soluzioni alternative e confidiamo di trovarle. Le altre strade ci sono. Quanto a piazza Ponchielli, le limitazioni per i mezzi pesanti ci sono sempre state, ma non sono mai state rispettate. Ora il ponte è deteriorato e non si poteva più rimandare questo intervento”.

Non cambierà nulla, di fatto, per i pedoni. “Questo perché accanto all’attuale ponte verrà creata una passerella esclusivamente pedonale, in modo da consentire alle persone di raggiungere la stazione. Questo lavoro sarà il primo in ordine di tempo. Poi, i sottoservizi che attualmente passano sotto al vecchio ponte, verranno spostati sotto alla passerella pedonale. E, a questo punto, inizierà la demolizione vera e propria, con successiva costruzione del nuovo ponte carrabile. Nel contempo, abbiamo pensato che potessimo legare a questo cantiere anche quello del consolidamento del manufatto di via de Nicolay, che pure qui era piuttosto urgente. Sono lavori che invito a sopportare con pazienza, perché ne va della sicurezza di tutta la delegazione”.

Amt, a seguito dell’installazione dei new jersey in piazza Ponchielli e dell’interdizione di via de Nicolay, ha già comunicato le modifiche dei percorsi dei propri bus: 93, 189 e 190, che raggiungono i vari quartieri collinari della delegazione, ovvero via Vespucci, Quartiere Giardino e Pegli 2, via Laviosa, via Ungaretti e Pegli 3.

Ecco cosa cambia da lunedì. Linea 93 - Direzione stazione Fs: i bus, in partenza dal capolinea di via Vespucci, giunti in via Martiri della Libertà, proseguiranno per via Pavia dove, all’altezza del civico 1, effettueranno capolinea provvisorio (non raggiungono la stazione FS). Direzione via Vespucci: i bus, in partenza dal capolinea provvisorio di via Pavia (altezza civico 1), proseguiranno per la stessa dove riprenderanno regolare percorso.

Linea 189 e 189/ - Direzione stazione Fs: i bus, in partenza da Quartiere Giardino, giunti in via Martiri della Libertà, proseguiranno per via Pavia dove, all’altezza del civico 1, effettueranno capolinea provvisorio (non raggiungono la stazione Fs). Direzione Quartiere Giardino: i bus, in partenza dal capolinea provvisorio di via Pavia (altezza civico 1), proseguiranno per via Ricasoli, via Rizzo dove riprenderanno regolare percorso.

Linea 190: Direzione stazione Fs: i bus, in partenza da via Laviosa, giunti in via Pegli, proseguiranno per lungomare di Pegli, piazza Rapisardi, via Parma, via Pallavicini, piazza Ponchielli (stazione Fs), dove effettueranno regolare capolinea. Direzione via Laviosa: percorso regolare.

In sostanza, l’unica linea a rimanere come capolinea davanti alla stazione sarà il 190. Le altre due, 93 e 189, spostate all’inizio di via Pavia. Sino al termine dei lavori.

Alberto Bruzzone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium