/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 09 febbraio 2019, 17:28

Ponte Morandi: quasi a terra la trave tampone del moncone ovest (FOTO e VIDEO)

L'operazione, iniziata in mattinata, è ancora in corso, ma entro la giornata la porzione del viadotto toccherà terra

Ponte Morandi: quasi a terra la trave tampone del moncone ovest (FOTO e VIDEO)

La trave tampone del ponte Morandi ha quasi toccato terra. Ormai dal suolo la separano solo pochi metri: la velocità di discesa è di 5 metri all'ora, per cui anche pochi metri richiedono tempi laboriosi, tanto che il movimento della discesa ad occhio nudo è appena percettibile.

Per tutta la notte gli uomini impegnati nell'operazione hanno svolto i lavori di taglio del pezzo del ponte.

Lo smontaggio della trave era iniziato ieri alla presenza del premier Giuseppe Conte e del ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli.

Le aziende Omini e Fagioli, che gestiscono la demolizione del viadotto, hanno posizionato una bandiera di Genova con la croce di San Giorgio sulla prima parte del ponte smontata. Le operazioni stanno procedendo secondo le previsioni dei tecnici.

Intanto, sul fronte giudiziario, potrebbe esserci un'accelerata verso il secondo incidente probatorio, quello sulle vere e proprie cause del crollo del ponte. Un lavoro certosino, che ultimamente ha visto allungarsi i tempi. Ieri, nel corso dell'udienza, è stata depositata la traduzione della consulenza sui reperti del ponte inviati al laboratorio svizzero. Dall'analisi è emerso che "tutti i trefoli e i fili mostrano segni di corrosione di diversi gradi. Alcuni palesano una perdita totale della sezione trasversale, dovuta alla corrosione nella zona terminale. Ciò indica un processo di degrado in atto da molto tempo".

Il video ripreso dal drone: 

"È un'impresa che per noi, come per il progetto Concordia, è stata realizzata concentrandoci soprattutto nella fase di progettazione che abbiamo affrontato con attenzione fin nei più piccoli dettagli. La nostra grande soddisfazione è stata constatare che tutto è andato come previsto", ha dichiarato il presidente di Omini Spa, Emilio Omini.

Roberto Carpaneto, ad di Rina Consulting, società responsabile del controllo della progettazione e della direzione dei lavori, ha dichiarato: - "Siamo davvero soddisfatti di come si è svolta questa delicata operazione. Nulla era scontato e la notte scorsa tutto il team di cantiere ha lavorato per garantire il massimo del risultato. Non sono certo mancati passaggi delicati che sono stati tutti brillantemente affrontati e risolti dalla squadra. Non potrò mai dimenticare il silenzio assoluto negli attimi successivi alla fase di taglio, una prova reale al culmine della concentrazione e impegno che tutti hanno messo in campo per la riuscita di un’operazione come questa, assolutamente unica per dimensioni e complessità".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium