/ Attualità

Attualità | 11 febbraio 2019, 11:39

Professione navigator, istruzioni per l'uso

Essere assunto (a termine) dallo Stato come Navigator, quasi un miraggio per molte persone senza occupazione in questo paese: tutte le informazioni su chi e come potrà aspirare al ruolo

Professione navigator, istruzioni per l'uso

Cominciamo con il dire quali saranno le competenze e i doveri della figura, ormai mitica, del navigator: si tratta di professionisti impegnati nell'accompagnare i titolari del reddito di cittadinanza attraverso percorsi di formazione professionale e inserimento nel mercato del lavoro. In tutto è previsto dal governo che i navigator operativi si aggireranno in toro alle diecimila unità, ma quale sarà all'iter da affrontare per ottenere l'agognato posto di lavoro?

A gestire le assunzioni saranno Anpal, l’Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro del governo (6.000 navigator) e i centri per l’impiego delle regioni (4.000 navigator), già da ora subissati di richieste di informazioni dagli aspiranti professionisti del mondo del lavoro.

I navigator verranno assunti da Anpal Servizi S.p.A. grazie ad uno stanziamento governativo per complessivi 500 milioni di euro come previsto dal Decreto Legge 28 gennaio 2019 n. 4 pubblicato nella Gazzetta ufficiale n. 23 del 28 gennaio 2019. La quota di lavoratori così assorbiti si attesterà intorno alle seimila unità, che accederanno al posto con incarichi di collaborazione attraverso una selezione pubblica. Le modalità del concorso sono ancora incerte, ma saranno rese note "non appena Anpal Servizi avrà adeguato il proprio regolamento", ha comunicato l'ente in data 30 gennaio. Anpal conta di affrontare e nuove incombenze inserendo processi robotizzati e computerizzati il più possibile, al fine di alleggerire le incombenze sul personale, incrementando la produttività: 200 milioni di euro sono stati per il 2019, di 250 milioni di euro per il 2020 e di 50 milioni di euro  per il 2021.

In effetti la selezione vera e propria dei navigator non è ancora partito, e al momento opportuno sul sito Anpal appariranno degli avvisi per informare il pubblico dell'avvio procedura, dopo la pubblicazione del decreto del reddito di cittadinanza in Gazzetta Ufficiale avvenuta il 28 gennaio 2019. Da ora in poi ogni momento è quello giusto per l’avvio delle selezioni.

I navigator saranno assunti con dei contratto a tempo determinato, stando alle dichiarazioni del vicepremier Di Maio proprio dei co.coc.o; in ogni caso i bene informati fanno sapere che con tutta probabilità le modalità di selezione si articoleranno su una selezione per merito e titoli. I ben informai tuttavia fanno sapere che con tutta probabilità il processo di selezione si articolerà di una scelta per colloquio e titoli. La retribuzione dei navigator dovrebbe attestarsi intorno ai 30mila euro lordi annui, circa 1.700/1.800 netti al mese. Requisito necessario possedere una laurea magistrale in economia, giurisprudenza, sociologia, scienze politiche o scienze della formazione.

Il presidente in pectore di Anpal, il professor Domenico Parisi ha detto che i navigator entreranno in campo tra maggio e giugno, e una volta assunti riceveranno una formazione sul campo dai 6 agli 8 mesi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium