/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 09 marzo 2019, 15:36

A Sarzana oltre 3,7 milioni per il ponte nella zona di via paradiso e il completamento dell piscina comunale

Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti: "Lo stanziamento regionale tramite il Fondo strategico consente una riqualificazione radicale di due punti chiave della città: questi fondi danno forza e sostengono interventi mirati, fortemente richiesti, capaci di funzionare da volano per la città"

A Sarzana oltre 3,7 milioni per il ponte nella zona di via paradiso e il completamento dell piscina comunale

Regione Liguria ha annunciato lo stanziamento di oltre 3 milioni e 700mila euro di finanziamenti provenienti dal Fondo strategico 2019 per due interventi sul territorio di Sarzana. Il primo è il completo rifacimento della viabilità della zona di via Paradiso, operazione che comprende anche la realizzazione di un nuovo ponte sul torrente Calcandola. Su questo capitolo sono stati stanziati 3 milioni e 400mila euro di fondi regionali su tre anni, dal 2019 al 2021.

Il secondo è il completamento della piscina comunale, da anni bloccata e in attesa dei lavori per essere ultimata. Su questa parte il finanziamento ammonta a circa 320mila euro.

“Si tratta di interventi molto attesi dalla cittadinanza – spiega il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti – Lo stanziamento regionale tramite il Fondo strategico consente una riqualificazione radicale di due punti chiave della città: questi fondi danno forza e sostengono interventi mirati, fortemente richiesti, capaci di funzionare da volano per la città e che fanno decollare zone che per troppi anni non hanno visto alcun intervento. Anche operazioni come queste contribuiscono a comporre il mosaico del rilancio della Liguria”.“L’intervento in via Paradiso – spiega l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – è di importanza cruciale, perché va a risistemare tutta la viabilità che ruota attorno alla Cittadella sportiva di Sarzana, un’area molto frequentata da atleti e ragazzi di ogni età, e che ha sempre sofferto a causa del traffico. Con questo intervento, grazie anche al nuovo ponte sul Calcandola, la situazione sarà risolta definitivamente. La conclusione della piscina – conclude Giampedrone – porta finalmente a termine un iter molto lungo, e consegna a Sarzana una infrastruttura sportiva attesa anche per troppo tempo, necessaria in una città di queste dimensioni, con una valenza importante per tutto il bacino circostante”. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium