/ Attualità

Attualità | 26 marzo 2019, 13:59

Capitan Acciaio di nuovo a Genova per insegnare l'importanza dell raccolta differenziata

Il 26, 27 e 28 marzo Ricrea fa tappa a Genova con Treno Verde, la campagna itinerante di Legambiente, per sensibilizzare i cittadini sulla sostenibilità ambientale

Capitan Acciaio di nuovo a Genova per insegnare l'importanza dell raccolta differenziata

Le buone pratiche, come la raccolta differenziata e il riciclo, sono protagoniste alla stazione di Genova Piazza Principe dal 26 al 28 marzo con Treno Verde 2019, la campagna itinerante promossa da Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, realizzata con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, che ha lo scopo di informare i cittadini sullo stato di salute del pianeta e promuovere stili di vita sostenibili.

Ricrea, il Consorzio Nazionale senza scopo di lucro per il Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Acciaio, accoglierà in uno dei vagoni della mostra interattiva allestita sul treno, adulti e bambini, per promuovere la corretta raccolta differenziata dei contenitori in acciaio.

In occasione della giornata inaugurale, a bordo di Treno Verde è salito anche Capitan Acciaio, il supereroe che aiuta i cittadini a scoprire i vantaggi della raccolta differenziata e il valore del riciclo dell’acciaio.

Lo scorso anno Capitan Acciaio era stato in città per premiare il Comune di Genova, AMIU Genova e i cittadini per i miglioramenti ottenuti nella raccolta differenziata degli imballaggi in acciaio e aveva intrattenuto bambini e ragazzi di tutte le età con attività e laboratori dedicati. La presenza di RICREA e Capitan Acciaio all’interno di Treno Verde rappresenta ora una nuova occasione per coinvolgere i cittadini con lo scopo di migliorare ancora: nel 2018 il quantitativo degli imballaggi in acciaio raccolti in città è cresciuto del +7,5 % rispetto al 2016.

“Oggetti d’uso quotidiano come barattoli, scatolette, lattine, fusti, secchielli, tappi e bombolette in acciaio, se raccolti e avviati a riciclo, possono tornare a nuova vita - spiega Roccandrea Iascone, responsabile comunicazione e relazioni esterne del consorzio RICREA –. Nell’ultimo anno, in Italia, è stato avviato a riciclo il 75,3 % degli imballaggi in acciaio immessi al consumo, uno dei tassi più alti registrati tra i materiali riciclabili. Il nostro obiettivo è continuare a incrementare gli ottimi risultati raggiunti e sensibilizzare sia gli adulti che i bambini sull’importanza di separare correttamente i contenitori in acciaio, per far in modo che vengano riciclati all’infinito”.

“Il ritorno di Capitan Acciaio e del Consorzio Ricrea a Genova - quest'anno in collaborazione con l'iniziativa Treno Verde di Legambiente - certifica la continua e costante crescita nella raccolta degli imballaggi in acciaio da parte dei cittadini genovesi. Grazie all'impegno quotidiano dei lavoratori di Amiu e dei cittadini che separano in modo corretto barattoli, scatolette, bombolette e tappi in acciaio, la qualità del nostro prodotto differenziato è piuttosto buona. L'obiettivo dev'essere ora quello di far aumentare in modo significativo anche la quantità dell'acciaio separato da ciascun cittadino”, dichiara Luca Zane, responsabile comunicazione di AMIU Genova.

All’interno della carrozza allestita da RICREA, tra le diverse attività ludiche, ai visitatori saranno donate delle calamite come gadget, da applicare, con l’aiuto dei volontari addetti alla visita della mostra, sul pannello calamitato situato sul vagone, per riconoscere gli imballaggi in acciaio. Infine, per avere maggiori informazioni sulle modalità di raccolta è possibile scaricare un depliant esplicativo inquadrando il QR Code presente sul poster collocato all’interno del pannello.   Treno Verde sarà nella stazione di Genova fino a giovedì 28 marzo; la mostra allestita è visitabile dalle 8.30 alle 14.00 per le scuole prenotate e dalle 16.00 alle 19.00 per il pubblico.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium