/ Eventi

Eventi | 09 aprile 2019, 15:13

1999-2019, 20 anni di Genova-Liguria Film Commission con un'edizione 2018 da record

Il 2018 anno record per numero di produzioni che hanno scelto la Liguria come set, con un totale di 127 produzioni e 480 giornate di produzione

1999-2019, 20 anni di Genova-Liguria Film Commission con un'edizione 2018 da record

Nel 2019 la Genova-Liguria Film Commission festeggia il ventennale con grandi progetti per il futuro. La Liguria si posiziona sempre più in alto tra le destinazioni preferite dalle produzioni cinematografiche e televisive di tutto il mondo.

Il 2018 è stato un anno record per numero di produzioni che hanno scelto la regione come set, con un totale di 127 produzioni (+6.7% rispetto all'anno precedente) e 480 giornate di produzione (+17.6%).

Tutto questo si traduce in un aumento del ritorno economico e occupazionale sul territorio: per citare un solo dato, i pernottamenti alberghieri generati direttamente dalle produzioni che hanno girato in Liguria hanno superato per la prima volta le 4000 notti (per l'esattezza 4168. con un aumento del 25 2% sul 2017) e si possono stimare in non meno di 9000 le giornate di lavoro per tecnici, attori e comparse liguri 

"Con questi ottimi risultati - ha detto Cristina Bolla, Presidente di Genova-Liguria Film Commission - festeggiamo nel modo migliore il ventesimo compleanno della Film Commission ligure, che ha consolidato ormai la sua posizione di eccellenza a livello nazionale e internazionale".

Il commento di Cristina Bolla: 

Non è certamente estranea a questo eccellente risultato anche l'attivazione per la prima volta assoluta di una misura di sostegno e di attrazione per le produzioni audiovisive che decidono di investire in Liguria. Attivato a fine 2017, il Bando, finanziato su Fondi POR-FESR é diventato operativo nel 2018, con la selezione di oltre 30 progetti audiovisivi, attualmente in vari stadi di realizzazione.

"Sono particolarmente soddisfatta del numero di adesioni ai bandi del 2017 e nel 2018, in collaborazione con l'Assessorato allo Sviluppo Economico, hanno previsto incentivi per l'audiovisivo — ha detto Ilaria Cavo, Assessore Comunicazione, Formazione, Politiche giovanili e Culturali della Regione Liguria - Abbiamo voluto fortemente queste misure sia per sostenere le aziende del settore sia per promuovere il nostro territorio: i suoi scorci lo rendono unico e l'adesione di tante produzioni da fuori hanno dimostrato l'attrattività del set Liguria e la funzionalità di Film Commission. In linea con le istanze degli Stati Generali per l'Occupazione, abbiamo agganciato al fondo Fesr il fondo Fse, ovvero all'incentivo economico abbiamo abbinato 26 'voucher formativi' per le professioni dell'audio visivo ove richiesto dalle società. L'incentivo alla formazione è la nuova frontiera. dobbiamo fare in modo che ci sia sempre più personale pronto e formato in loco per ridurre i costi di insediamento qui delle produzioni". 

Il commento dell'assessore Ilaria Cavo:

Per l'Assessore allo Sviluppo Economico Andrea Benveduti: "Il lavoro svolto dalla Film Commission ha dato ottimi frutti, la nostra Regione è un palcoscenico naturale. Sia sulla costa sia nei centri storici e nell'entroterra ed è giusto continuare a valorizzarlo attraverso le produzioni che uniscono alla valenza artistica la valorizzazione di tutte le nostre strutture di accoglienza e delle maestranze che lavorano nel settore. E con piacere che attiviamo una seconda parte del bando già sperimentato con ottimo successo nei mesi scorsi con l'arrivo di 24 domande per oltre un milione di euro di richieste d'investimenti. Un bando al quale abbiamo voluto aggiungere un criterio occupazionale per incentivare le assunzioni a tempo indeterminato e il coinvolgimento di manodopera locale nelle produzioni. La seconda finestra di apertura è in programma dal 30 maggio al 29 giugno 2019. Confermiamo quindi la nostra massima attenzione nel sostenere la Genova-Liguria Film commission".

Il commento dell'assessore Benveduti:

Aldilà dei numeri, molto significativi e incoraggianti, è anche la qualità di molte produzioni a confermare l'attrattività della Regione, pur in un anno per altri versi difficile per la Liguria (crollo del Ponte Morandi, mareggiate del 29 ottobre).

Grandi personaggi del cinema e della televisione hanno fatto la loro apparizione nelle locations" figuri: da Jennifer Aniston e Adam Sandler nel film americano "Murder Mistery", all'attore cult Hal Yamanouchi (l'antagonista di Wolverine) presente nella co-produzione italo-giapponese "White Flowers", dai 4 scanzonati "Moschettieri del Re" (Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini e Rocco Papaleo) affiancati da Margherita Buy e Valeria Solarino, e diretti da Giovanni Veronesi, a Serena Rossi, nei panni di Mia Martini nel biopic "lo sono Mia" diretto da Riccardo Donna. Tradizionalmente la Liguria si colloca tra le destinazioni top a livello nazionale per la produzione di spot pubblicitari. Il 2018 non ha fatto eccezione. Sono stati ben 22 gli spot girati in regione, molti dei quali diffusi a livello nazionale. Tra questi Facile.it, Peroni, Allianz, Audi, BMW. 

Da non dimenticare alcuni videoclip di gran successo come quelli degli Ex Otago, di Rovazzi e di Jack La Furia. E alcuni progetti meno noti, ma di grande qualità come i documentari "Citizen Rose", protagonista l'iniziatrice del movimento #MeToo Rose McGowan e "Davanti a me il Sud", diretta dal regista tedesco premio Oscar Pepe Danquart.

Si conferma inoltre una forte presenza di produzioni internazionali in Liguria: nel 2018 sono state 32. pari al 25.2% del totale con una presenza di 18 Paesi diversi. Molto variegata anche la scelta delle location, oltre a Genova, 32 Comuni liguri hanno ospitato per periodi più o meno lunghi le produzioni cinematografiche e televisive, confermando che davvero tutta la Liguria è diventata un grande set tra gli Appennini e il mare. 

Il lavoro di GLFC di promozione continua ai principali Festival del Cinema internazionali e nazionali tra i quali il Festival del Cinema di Cannes, di Venezia, di Berlino, i mercati di Londra e di Roma. e ha portato e sta portando per ìl 2019 e 2020 molte produzioni in Liguria. 

Ricordiamo che, dopo il tragico evento del 14 di agosto, il sistema produttivo audiovisivo in Liguria non ha avuto, se non nel solo mese di settembre, un calo significativo di attività. Anzi a seguito del crollo del Ponte Morandi la GLFC si è fatta promotrice di una immagine della Liguria che va avanti e che sta superando i problemi logistici. I lavoro importante di promozione del territorio attraverso l'attrazione di progetti audiovisivi in Liguria ha portato anche ad un progetto di valorizzazione delle imprese e professionalità presenti sul territorio e si stanno sviluppando accordi con le diverse associazioni di categoria per poter dare alle produzioni servizi e professionisti sempre più qualificati.

II 2019 si preannuncia un anno in sensibile ulteriore crescita. Basti citare un dato importante: nei primi tre mesi del 2019 si sono già raggiunte 2010 notti d'albergo, oltre la metà del 2018. I dati sono assolutamente incoraggianti, anche in previsione di moltissimi altri progetti già in cantiere che saranno comunicati ai media non appena possibile. Per i 20 anni di attività saranno organizzati 20 eventi, per valorizzare il numero degli anni di operatività della Film Commission più longeva d'Italia.

Tra questi, eventi di presentazione ai principali Festival, corsi di cinema e attività ad essi correlate, B2B tra domanda e offerta nel campo dell'audiovisivo, eventi dedicati al dialetto ligure e alle colonne sonore ed il Digital Fiction Festival — primo festival dedicato interamente alle fiction, di cui la nostra regione è sempre stata una delle location più attrattive come dimostra la presenza del set della fiction "Petra" in questi giorni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium