/ Eventi

Eventi | 17 aprile 2019, 10:31

L’Associazione 50&Più –Genova omaggia la figura di Paganini con una conferenza

L'appuntamento è per giovedì 18 aprile alle ore 15 presso il Circolo Unificato dell'Esercito con l'incontro "Nicolò Paganini, da via Madre di Dio ai teatri d'Europa, curato da Claudia Bergamaschi

L’Associazione 50&Più –Genova omaggia la figura di Paganini con una conferenza

L’Associazione 50&Più –Genova prosegue le attività culturali con la conferenza Niccolò Paganini da via Madre di Dio ai teatri d’Europa a cura di Claudia Bergamaschi, in programma giovedì 18 aprile alle ore 15 nel salone del Circolo Unificato dell’Esercito, in via S. Vincenzo 68 a Genova. Claudia Bergamaschi è una guida attiva da anni sul territorio e collabora con Palazzo Ducale per le visite alle mostre sin dalla sua apertura. L’ingresso è libero.

Niccolò Paganini (Genova 1782 - Nizza 1840), celebrato da una recente mostra a Palazzo Ducale, è uno degli artisti liguri più noti, forse il più noto al mondo. I genovesi ne conoscono il nome ma poco la storia e soprattutto è raro che rintraccino i percorsi che realmente i suoi piedi hanno battuto fra le strade cittadine, portando da lì le sue mani con il suo violino in giro per il mondo. La conferenza è concepita come il racconto della figura e della nascita del mito di Paganini rivolto ai genovesi, senza dare per scontate le più importanti innovazioni musicali che ha prodotto con le invenzioni rivoluzionarie. Si scoprirà per esempio quando e perché Niccolò pronunciò la frase proverbiale “Paganini non ripete”. Le vicende della sua biografia sono intriganti come un romanzo e s’intrecciano con la politica, la storia e la grande musica del panorama internazionale. Conoscere le sue caratteristiche principali e avvicinarsi con maggiore consapevolezza a quello che definì “il mio violino Cannone”, lasciato in dono a Genova, uno dei tesori più ricercati e fotografati dai turisti di tutto il mondo, in fondo è quasi un dovere oltreché un onore verso la città. L’incontro permetterà di valutare e riconoscere l’unicità di Paganini.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium