/ Eventi

Eventi | 22 aprile 2019, 13:46

La giornata del jazz e una settimana dedicata alla musica a Genova

Dal 23 al 30 aprile tutte le manifestazioni legate alla Giornata Internazionale del Jazz dedicata a Louis Armstrong (GUARDA IL PROGRAMMA COMPLETO)

La giornata del jazz e una settimana dedicata alla musica a Genova

Otto giorni nel segno del jazz a Genova, otto giorni di musica, danza, immagini, riflessioni, per ricordare a tutti che le note afroamericane testimoniate su disco da cent’anni sono patrimonio di tutti, non solo degli specialisti.

Non a caso quest’anno La Giornata si apre e si chiude nel segno di Louis Armstrong, testimonial intramontabile del jazz . Otto giorni che culminano, martedì 30 aprile, nell’ormai tradizionale appuntamento che intitola il tutto, la Giornata Internazionale del Jazz indetta dall’Unesco, in contemporanea in centinaia di location in tutto il mondo.

Per il quinto anno consecutivo le associazioni che si occupano di jazz a Genova hanno saputo individuare un percorso collettivo declinato in molte occasioni, location, concerti per garantire il massimo di visibilità a una musica molto presente nel tessuto culturale, ma spesso poco valorizzata. Louisiana Jazz Club, Count Basie Jazz Club, Museo del Jazz, Gezmataz, Jazz Lighthouse le associazioni che cureranno gli eventi, nei quali intervengono molte altre realtà culturali cittadine. Nato per valorizzare la conoscenza delle note afroamericane, l’International Jazz Day ha come ambasciatore culturale nel mondo Herbie Hancock, che ogni anno ha ringraziato Genova per il prezioso contributo.

La musica dal vivo offrirà concerti e jam session nel circuito cittadino dei locali, appuntamenti organizzati in modo da permettere a tutti di seguire il maggior numero possibile di eventi. Ci saranno esibizioni di danza Lindy hop legata al notevole revival attuale della musica swing, una mostra fotografica a Palazzo Tursi, e sarà presente a Genova il musicologo Stefano Zenni, tra i massimi saggisti e divulgatori contemporanei del jazz.

Ricordiamo infine che la serie di eventi legata all’International Jazz Day è possibile grazie anche al contributo di Confesercenti Genova, Assoartisti e Giardini Luzzati . Un grazie anche, per la partecipazione, al Liceo musicale Pertini, alla Scuola del Louisiana, alla Scuola di Gezmataz e al Conservatorio Paganini.

Si comincia domani sera, martedì 23 alle 19, ai Giardini Luzzati, con un concerto (ad ingresso libero) che vedrà protagonista l’inedita formazione composta da Riggi, Dabusti, Terzolo, Barrelli, Cervetto: dal mainstream jazz alla modernità, con qualche succosa citazione dal jazz classico. Nella Sala interna del locale dell’Associazione Giardini Luzzati, con il magnifico “affaccio” a vista sui resti del piccolo anfiteatro romano alle 21 Guido Festinese dialogherà con il musicologo e saggista Stefano Zenni sul nuovo libro Louis Armstrong / Satchmo: oltre il mito del jazz, appena pubblicato per la serie Jazz People da Stampa Alternativa / Nuovi Equilibri. E’ una lettura nuova, documentatissima e spesso sorprendente della figura del massimo innovatore della storia del jazz, troppo a lungo identificato solo con la macchietta logoro dell’ “intrattenitore”. Armstrong invece, come racconterà Zenni, è stato sotto tutti i punti di vista l’artista afroamericano più influente del nostro tempo.

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium