/ Cultura

Che tempo fa

Cerca nel web

Cultura | 16 maggio 2019, 13:10

Notte dei Musei: quattro eventi serali curati dall'Accademia Ligustica di Belle Arti

Il programma proposto dall’Accademia Ligustica si suddivide in quattro eventi indipendenti, tra la sede di Largo Pertini e altri musei cittadini

Notte dei Musei: quattro eventi serali curati dall'Accademia Ligustica di Belle Arti

Sabato 18 maggio, l’Accademia Ligustica di Belle Arti aderisce al programma internazionale della Notte Europea dei Musei con quattro eventi d’eccezione, disseminati su più sedi. 

L’International Council of Museums (ICOM) dal 1977, promuove ogni anno a livello mondiale la Giornata Internazionale dei Musei (IMD) nelle date attorno al 18 maggio, selezionando di volta in volta un tema specifico al fine di evidenziare l’importanza e la centralità del ruolo dei Musei come Istituzioni al servizio della società e del suo sviluppo. A partire dal 2011 si celebra anche la Notte Europea dei Musei - presentata ogni anno il sabato precedente la IMD – che, giunta alla quindicesima edizione, quest’anno cadrà tra il 18 e il 19 maggio: tutti i musei aderenti al programma sono invitati ad aprire le porte al pubblico in orario notturno gratuitamente, offrendo ai visitatori una nuova prospettiva sulle loro collezioni, applicando un approccio più creativo e sensoriale. 

Il programma proposto dall’Accademia Ligustica si suddivide in quattro eventi indipendenti, tra la sede di Largo Pertini e altri musei cittadini. 

LA GALLERIA DEI GESSI A LUME DI CANDELA

Museo dell’Accademia Ligustica, Largo Pertini 4, dalle 20.00 alle 24.00, ingresso libero Al Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova si rinnova la magia della visita notturna al lume di candela. Calchi storici di capolavori assoluti della scultura di ogni tempo, custoditi nelle sale che rievocano l’importante gipsoteca dell’Accademia,  potranno essere rivisitati con la stessa suggestiva atmosfera che si respirava in Accademia a fine Settecento, quando gli allievi alla sera, al lume di fiaccole e lanterne, “copiavano” diligentemente questi modelli prestigiosi: dal Gladiatore Borghese al Torso del Belvedere, dall’Apoxiomenos di Lisippo all’Antinoo Capitolino, dal Crepuscolo e dall’Aurora di Michelangelo, fino alla Ebe di Canova e al Mercurio di Thorvaldsen. Eccezionalmente sarà esposta per l’occasione un’inedita lettera autografa di Antonio Canova al Principe dell’Accademia, ringraziamento per la nomina ad Accademico di Merito della Ligustica nel 1808, conservata nell’archivio storico dell’istituzione. 

BAUHAUS DI LUCE - atrio di Palazzo Ducale, ore 20.30, ingresso libero

In occasione dell’International Day of Light (www.lightday.org) promosso dall’UNESCO e della Notte Europea dei Musei l'Accademia ligustica di belle arti di Genova presenta un evento originale, unico nel suo genere, creando per la prima volta a Genova un’immagine “immateriale” eseguita in diretta con la luce, che prenderà forma attraverso la tecnica del Lightpainting in real time. Mano a mano che si dipingerà con le torce luminose, il disegno si colorerà di luce e il pubblico potrà seguirne l’evoluzione su un grande schermo. L’happening prevede la partecipazione del pubblico. Chi vuole partecipare può munirsi di una torcia e sarà guidato dagli studenti dell’Accademia in un’indimenticabile esperienza luminosa. L’evento festeggia i 100 anni dalla nascita del BAUHAUS. Il disegno preparatorio tracciato a terra dagli studenti dell’Accademia prende spunto e rivisita i bozzetti creati nel 1922 per i costumi del Triadische Ballett di Oskar Schlemmer, artista e insegnante al Bauhaus, che disegnò costumi voluminosi fatti di forme geometriche composte da sfere e poliedri, per eseguire movimenti precisi ed essenziali, quasi robotici. 

LA BOTTEGA DI DÜRER - Palazzo Bianco, dalle 20.00 alle 23.00, ingresso libero

 

Gli studenti dell’Accademia, allievi del corso di Grafica d’arte e di Tecniche dei materiali, guidati dal professore e incisore Luca Daum, saranno presenti con un laboratorio dimostrativo che guiderà il pubblico alla scoperta delle tecniche incisorie del Mestro di Norimberga. Il laboratorio consta nella presentazione delle differenti fasi di lavorazione finalizzate alla stampa calcografica: il disegno preparatorio, la battitura della lastra di rame, la xilografia al coltellino e lancetta, l’acquaforte, la macinazione dei pigmenti, inchiostrazione e pulitura, la stampa al torchio. Il laboratorio verrà replicato anche nelle domeniche successive (26 maggio, 9 e 16 giugno) in orario 15.00 – 18.00. Info e prenotazioni 0102759185 - servizieducativimusei@comune.genova.it. 

APPRODI 2019 - Sala Dogana (Palazzo Ducale), dalle 20.00 alle 24.00, ingresso libero

 

Esposizione degli elaborati finali di tesi dell’anno accademico 2017/2018. Dalla pittura alla fotografia, dal video alla grafica, alla scenografia, all’installazione, i risultati finali della ricerca condotta dai giovani al termine del loro percorso di studio offrono una testimonianza importante del lavoro che si svolge quotidianamente nelle aule dell’Accademia. In mostra: Alice Baiardi, Viviana Baroni, Laura Bianchi, Beatrice Bracchi, Francesca Bregante, Maria Cesare, Viviana Dal Lago, Margherita Ferraris, Giulia Giorgi, Chiaretta Guidi, Chiara Giovannini, Melanie Macacho, Clara Orlando, Armin Taghdisirad, Yuko Wakasugi.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium