/ Genova

Genova | 01 giugno 2019, 08:00

“Conosci?”, la provocazione di Cance nel suo nuovo singolo: “Giovani, dimostrate al sistema il vostro valore”

Il brano, lanciato il 31 maggio, è disponibile sulle maggiori piattaforme streaming online

“Conosci?”, la provocazione di Cance nel suo nuovo singolo: “Giovani, dimostrate al sistema il vostro valore”

 

Si chiama Giulia Cancedda, in arte Cance, vive a Chiavari e lo scorso 31 maggio ha presentato il suo nuovo singolo intitolato “Conosci?”. Ecco una delle scoperte della rubrica Music Trend.

Giovane e dal profumo pop, ha deciso di dedicare un intero brano ad una riflessione nata - come spiega lei stessa - preparando un piatto di pasta. Riflessione che va a toccare, con un’insolita ritmicità e una melodia che si allinea perfettamente alla bella stagione in arrivo, un tema molto caro ai giovani che si trovano a vivere oggi il mondo del lavoro. Un pensiero che comprende anche chi di musica vorrebbe vivere ma che si trova a dover fare i conti con una realtà assai spinosa e controversa: quella che trasforma l’arte in un mero strumento atto a riempire i locali.

Perché quando dice “non mi fanno presentare il mio disco al locale nemmeno a mie spese” non solo sta descrivendo nettamente e tristemente la condizione artistico-musicale contemporanea, ma stringe anche la mano a numerosi artisti che si trovano nella stessa situazione.

Come sia stato concepito il brano, quindi, lo spiega così: “L’idea della canzone è nata un giorno mentre cucinavo la pasta e sovrappensiero riflettevo su quanto, in Italia, l’ingresso nel mondo del lavoro sia spesso legato alle conoscenze. Questa situazione - continua - riflette una realtà completamente diversa da quella che ho avuto modo di conoscere a Londra, nei due anni in cui vi ho vissuto. Nonostante ciò, ho deciso di tornare in Italia perché amo il mio Paese, ma sono consapevole del fatto che alcune cose debbano cambiare per poter dare opportunità a tutti di lasciare il proprio segno nel mondo.

“Conosci?”, scritto da Cance e prodotto a Milano in collaborazione con AVZ Studios, vuole essere una provocazione e uno stimolo per una riflessione consapevole sulla realtà del precariato in Italia, che la gran parte dei giovani si trova a dover affrontare ogni giorno. “Sempre più ragazzi - commenta Cance - laureati e non, lasciano l’Italia alla ricerca di condizioni lavorative migliori ed emigrano in paesi che ancora puntano sulla meritocrazia e non si basano quasi esclusivamente sulle conoscenze. Valiamo molto più di quello che il sistema vuole farci credere e dobbiamo prenderci la possibilità di dimostrarlo”.

Segui Cance su Facebook e Instagram.

Giovanna Ghiglione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium