/ Politica

Politica | 07 giugno 2019, 12:27

Cavo risponde a Rossetti: "Da questa giunta già programmati 28,5 milioni per bandi e progetti"

La risposta dell'assessore Ilaria Cavo agli attacchi del consigliere regionale del Pd in tema di politiche per l'inclusione sociale: "Stanziati 10 milioni in più della giunta precedente, questi sono numeri, non parole"

Cavo risponde a Rossetti: "Da questa giunta già programmati 28,5 milioni per bandi e progetti"

“Ricordo al consigliere Rossetti che la precedente giunta regionale ha stanziato nell’arco di un’intera legislatura meno di 19 milioni di euro per l’inclusione sociale con il bando emanato nel 2012. Questa Giunta regionale, a differenza di quanto si ostina a sostenere con interrogazioni e comunicati che non tengono conto delle risposte puntuali date in aula (o ne recepiscono solo una parte), supererà di gran lunga la cifra stanziata dal centrosinistra”. Così l’assessore alla Formazione di Regione Liguria Ilaria Cavo replica al consigliere Rossetti in merito ai bandi sull’inclusione sociale.

“L’attuale Giunta regionale – aggiunge l’assessore Cavo - ha già stanziato 12,5 milioni di euro complessivi nel 2016 per il bando dell’inclusione sociale “Abilità al plurale” suddiviso in due misure: una destinata ai progetti di inclusione lavorativa (10 milioni di euro), l’altra ai progetti che includono tramite sport e cultura (2,5 milioni di euro). In particolare – prosegue – questa seconda misura da me fortemente voluta è stata innovativa e ha permesso a tutte quelle associazioni che includono i soggetti disagiati con progetti culturali e sportivi di avere un sostegno per le loro attività che prima non avevano. In aula ho detto chiaramente che il bando per replicare questa seconda misura sarà emanato al massimo entro i primi di settembre di quest’anno e varrà 3 milioni di euro, con un incremento delle risorse rispetto all’edizione precedente. Sono questi, legati a sport e cultura, i progetti che si concludono per primi ed è per questo che la misura sarà rinnovata a breve. Per quanto riguarda, poi, l’altra misura, dedicata all’inserimento lavorativo, ho garantito l’attivazione del bando al massimo entro il gennaio del 2020, impegnandomi per un’anticipazione alla fine di quest’anno proprio per garantirne la prosecuzione, visto che molti progetti termineranno a novembre. Ho assicurato che lo stanziamento non sarà inferiore al passato per cui il totale destinato all’inclusione sociale da questa amministrazione sarà di almeno 25 milioni di euro. Una cifra che già così supera di gran lunga quella stanziata da Rossetti. Ma a queste risorse si aggiungono quelle del bando dell’inclusione sociale “Famiglie al centro” da 3,5 milioni di euro: un’altra misura innovativa di questa Giunta condivisa con l’assessorato alle Politiche sociali per sostenere le famiglie con persone fragili, anziane o disabili. Il totale già programmato in questa legislatura arriva dunque a 28,5 milioni di euro: cifre che dimostrano l’impegno di questa Giunta sull’inclusione sociale intesa a 360 gradi e che certamente valgono più delle parole del consigliere".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium