/ Cronaca

Cronaca | 09 giugno 2019, 13:23

Luca Delfino: l'omicida "confessa" in carcere di aver ucciso altre 2 persone

Il 42 enne, condannato a 16 anni e 8 mesi per l'omicidio di Antonietta Multari, e dichiarato seminfermo di mente dai giudici, avrebbe raccontato a un compagno di cella di aver ucciso anche Luciana Biggi e un carcerato maghrebino

Luca Delfino: l'omicida "confessa" in carcere di aver ucciso altre 2 persone

Luca Delfino, il genovese in carcere a Firenze per aver ucciso a Genova a coltellate nel 2007 l'ex fidanzata Antonietta Multari, avrebbe confessato l'omicidio di altre due persone.

Il 42 enne, condannato a 16 anni e 8 mesi e dichiarato seminfermo di mente dai giudici, avrebbe infatti raccontato a un compagno di cella di aver ucciso anche Luciana Biggi, altra ex fidanzata, per il cui omicidio, avvenuto nel 2006 sempre a Genova, non era stato condannato, nel primo grado di giudizio, per insufficienza di prove.

A questo si aggiungerebbe l'uccisione di un carcerato, un maghrebino che si riteneva essersi suicidato in cella, ma che invece Delfino avrebbe detto di aver ammazzato in quanto vessato dall'uomo.

Le confessioni giungono proprio all'avvicinarsi del termine della condanna di Delfino, che già ha ottenuto alcuni bonus per buona condotta e che ha chiesto dei permessi di uscita.

Il tribunale, però, aveva imposto un successivo quinquennio in un ospedale psichiatrico, da rinnovare in caso di pericolosità sociale: scaduta la condanna, il tribunale dovrà decidere in merito.

Nel frattempo la polizia di Firenze indaga sull'omicidio del maghrebino.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium