/ Cronaca

Cronaca | 12 giugno 2019, 08:37

"Spese pazze" in Comune: indaga anche la Procura

Il Pm Massimo Terrile ha aperto un fascicolo per truffa allo Stato e indebita percezione erariale

"Spese pazze" in Comune: indaga anche la Procura

A indagare su "Spese pazze" c'è anche la Procura. Dopo la Corte dei Conti, infatti, nel cui mirino sono entrati, per danno erariale, 15 consiglieri comunali della precedente e attuale giunta, adesso il Pm Massimo Terrile ha aperto un fascicolo per truffa allo Stato e indebita percezione erariale.

Tra i consiglieri indagati dalla magistratura contabile risultano l'attuale vicesindaco Stefano Balleari ed Edoardo Rixi, già condannato per le "Spese pazze" in Regione a 3 anni e 5 mesi.

Viste le cifre (dai 5 mila euro ai 30 euro), in alcuni casi irrisorie, che vengono contestate, per alcuni dei Consiglieri potrebbe essere chiesta l'archiviazione. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium