/ Cronaca

Cronaca | 15 giugno 2019, 21:16

Ponte Morandi, il ministero dell'Ambiente: "Nessun ritardo sulla rimozione delle macerie"

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini aveva dichiarato: "Sembra che dal ministero dell'Ambiente ci siano lungaggini o ritardi"

Ponte Morandi, il ministero dell'Ambiente: "Nessun ritardo sulla rimozione delle macerie"

"Stupisce sentir parlare di lungaggini in riferimento ai procedimenti autorizzativi per quanto riguarda la demolizione e rimozione delle macerie del viadotto Morandi" - queste le parole del ministero dell'Ambiente che, attraverso una nota, ha risposto al ministro dell'Interno Matteo Salvini sulla questione del recupero calcinacci. Il ministro aveva infatti dichiarato sulla questione: "Sembra che dal ministero dell'Ambiente ci siano lungaggini o ritardi".

"Ricordiamo che, proprio per velocizzare, è stata predisposta una valutazione di impatto ambientale accelerata che ha portato da circa 6-9 mesi a 30 giorni il periodo del rilascio".

"Uno staff sta dialogando con le istituzioni locali e lavorando per coniugare la velocità del processo di demolizione e ricostruzione con la massima tutela ambientale. Nel momento in cui nelle macerie è stato trovato amianto è stato necessario chiedere un parere a Ispra e predisporre il percorso più sicuro per operai e cittadini". E la risposta di Salvini non si fa attendere: "Amianto sotto soglia? Il problema non si pone".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium