/ Cronaca

Cronaca | 16 giugno 2019, 08:55

Demolizione Morandi, ecco il piano di evacuazione

L'abbattimento con le micro-cariche esplosive delle pile 10 e 11 avverrà lunedì 24 giugno. Tutte le informazioni da sapere

Demolizione Morandi, ecco il piano di evacuazione

È stata reso noto, dalla struttura commissariale, il piano dei lavori riguardanti la demolizione con le micro-cariche esplosive delle pile 10 e 11 del Ponte Morandi. Saranno 3170 gli abitanti che dovranno abbandonare temporaneamente la propria casa in via precauzionale.

Il piano è al momento confermato dal sindaco per il 24 giugno, per il quale sono state individuate tra zone distinte:

- la prima area, entro i 250 metri, prevede la totale evacuazione dei residenti il giorno stesso;

- la seconda si riferisce ai 300 metri e rappresenta un'aggiunta a scopo cautelativo con evacuazione e allontanamento di ogni veicolo dalle ore 7 alle ore 22;

- la terza area tra i 300 e i 400 metri in cui sarà vietato ogni tipo di transito e stazionamento all'aperto dalle ore 9 alle ore 15.

Un piano di evacuazione spiegato nel dettaglio che obbliga le famiglie a portare con sé anche i diversi animali da compagnia. Inoltre, sul sito della struttura commissariale, sono state elencate nel dettaglio tutte le modalità di gestione dell'evacuazione, comprese quelle per coloro che necessitano di assistenza. Le persone over 75, per esempio, quelle segnalate dall'Asl o dagli assistenti sociali, particolari invalidi temporanei e donne incinte dal terzo mese o con gravidanze a rischio verranno sistemate presso strutture alberghiere dal giorno prima al giorno dopo la demolizione, se ne faranno richiesta preventiva.

Per affrontare la giornata nel migliore dei modi sono stati inoltre organizzati e allestiti otto punti di accoglienza al coperto per cui ogni famiglia avrà il suo di riferimento. Presso ogni punto accoglienza saranno forniti pasti in due modalità: pasti in loco direttamente nei punti ritrovo o ticket da utilizzare in ristoranti o bar convenzionati. In aggiunta, è stato predisposto anche un sistema di trasporto pubblico AMT dedicato.    

Il piano prevede poi anche delle misure di sicurezza per quanto concerne i parcheggi dei veicoli dei residenti: i mezzi dovranno essere spostati dal raggio di evacuazione dei 300 metri. In queste ore si sta predisponendo un'area dedicata presso l'Ikea, raggiungibili attraverso navette Amt. Inoltre ha preso il via un capillare servizio porta a porta effettuato da agenti di polizia locale e protezione civile per raccogliere tutte le esigenze delle famiglie interessate dalla demolizione e per fornire loro tutte le informazioni necessarie.

Da domani, lunedì 17 giugno, saranno allestiti in via Fillak alta, via Capello e via del Campasso, i punti di informazione disponibili con orario 8-19, mentre per martedì 18 saranno previsti alcuni incontri pubblici per spiegare e dialogare con i cittadini. Un doppio incontro che vedrà la partecipazione anche del sindaco Marco Bucci: prima alle 18.30 nel chiostro di S. Bartolomeo di Certosa e poi alle 20.30 presso il centro civico Buranello di Sampierdarena.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium