/ Eventi

Eventi | 23 giugno 2019, 10:50

David Riondino ne "L'ingegno del mercante" mercoledì 26 giugno a Genova per i "Dialoghi" di Teatro Pubblico Ligure

L’appuntamento con David Riondino è per mercoledì 26 giugno, alle ore 16, a Palazzo Bianco (via Garibaldi 11), nel cortile colonnato. L’ingresso è libero

David Riondino ne "L'ingegno del mercante" mercoledì 26 giugno a Genova per i "Dialoghi" di Teatro Pubblico Ligure

Prosegue con David Riondino e “L’ingegno del mercante”, la XII edizione dei “Dialoghi sulla rappresentazione”, un incontro che scandaglia una delle anime della città di Genova e di tutte le città che hanno fatto dei traffici commerciali un punto di partenza per uno sviluppo culturale, economico e, in fin dei conti, identitario. Ne è prova proprio Strada Nuova, con gli splendidi palazzi nobiliari che ospitano i Dialoghi, eredità di un’età dell’oro che forze può ancora essere una bussola utile per il futuro. L’appuntamento con David Riondino è per mercoledì 26 giugno, alle ore 16, a Palazzo Bianco (via Garibaldi 11), nel cortile colonnato. L’ingresso è libero. La rassegna quest’anno è dedicata all’Ingegno, alla capacità dell’uomo di superare le difficoltà, inventare soluzioni sempre nuove, abbattere gli ostacoli e proseguire il cammino in un modo migliore. Ideata da Sergio Maifredi, è prodotta da Teatro Pubblico Ligure, con il contributo di Comune di Genova e Regione Liguria, il patrocinio della Camera di Commercio di Genova, la collaborazione di Goethe-Institut Genua e Musei di Strada Nuova, il patrocinio della Camera di Commercio di Genova. Quest’anno si compone di otto incontri in programma fino al 6 settembre, due dei quali sono già stati accolti dal pubblico con gradimento e successo. Si tratta dell’incontro con Lauro Magnano sull’affresco Ulisse saetta i Proci di Luca Cambiaso a Palazzo della Meridiana e della lectio di Moni Ovadia su “L’ingegno di Ulisse e la gara dell’arco”.

Gli appuntamenti con i Dialoghi riprendono sabato 6 luglio (ore 16) a Palazzo Tursi, dove Amanda Sandrelli parlerà dell’Ingegno di Calipso, altro personaggio centrale del poema omerico, simbolo di bellezza, seduzione e immortalità, capace con le sue doti di tenere a sé per otto anni l’eroe a cui offre la vita eterna. Dopo la pausa estiva del mese di agosto, i “Dialoghi” riprendono mercoledì 4 settembre con due appuntamenti nella stessa giornata. Alle ore 18.00 appuntamento a Palazzo Spinola di Pellicceria con Farida Simonetti, storica dell’arte e direttore del Museo di Palazzo Spinola di Pellicceria, che condurrà il pubblico alla scoperta delle capacità innovative di Filippo Parodi, scultore barocco genovese, nella cornice rappresentante Paride e Venere. Alle ore 21, sempre mercoledì 4 settembre ma a Palazzo Tursi, sarà Piergiorgio Odifreddi a parlare di un’altra forma di intelligenza con L’ingegno, dalla Terra alle Lune – Un viaggio cosmico in compagnia di Plutarco, Keplero e Huygens. Lo spettacolo, che ha debuttato alla Milanesiana 2019, festival fondato e diretto da Elisabetta Sgarbi, è il diario di un viaggio nello spazio, dalla Terra alla Luna e oltre verso i pianeti e i satelliti del sistema solare, un progetto di Sergio Maifredi e dello stesso Odifreddi, con la regia di Maifredi.

Giovedì 5 settembre (ore 17,30), a Palazzo Reale (via Balbi 19), Luca Leoncini parlerà di Giacomo Durazzo, impresario teatrale in Europa, mentre venerdì 6 settembre (ore 21) la rassegna si chiude

a Palazzo Tursi con il giornalista e scrittore Massimo Minella, in dialogo con Sergio Maifredi, impegnato in un appuntamento dedicato alla nostra città, dal titolo L’ingegno di Genova con molti ospiti che da punti di vista differenti racconteranno l’ingegno della nostra città, dal medioevo al secolo d’oro, fino ai nostri giorni.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium