/ Sanità

Sanità | 26 giugno 2019, 14:00

"Chirurgia insieme": il congresso a Genova

Giovedì 27 e Venerdì 28 Giugno, Genova ospiterà il Congresso "Chirurgia Insieme: Congresso Congiunto delle Società Specialistiche Chirurgiche Italiane"

"Chirurgia insieme": il congresso a Genova

Giovedì 27 e Venerdì 28 Giugno, Genova ospiterà il Congresso "Chirurgia Insieme: Congresso Congiunto delle Società Specialistiche Chirurgiche Italiane" che, vedrà coinvolti, oltre millequattrocento Medici Chirurghi delle varie discipline compresi Giovani Chirurghi e Medici in Formazione, che si confronteranno sugli sviluppi delle più recenti, innovative tecniche e tematiche chirurgiche.         

Il Congresso, che si svolgerà nelle prestigiose location storiche che si affacciano su Piazza De Ferrari, vedrà rappresentate 16 Società Scientifiche di Chirurgia Generale e Specialistica, con Ospiti provenienti da tutte le Regioni d’Italia (www.congressoinpiazza.it).

“Abbiamo organizzato a Genova un Evento Nazionale con un duplice scopo: offrire due giorni di aggiornamento e crescita professionale su alcune tematiche di interesse comune e riunire, in un contesto unico, i Convegni Nazionali delle Società aderenti per garantire, oltre ad una formazione specifica di altissimo livello, anche la possibilità di un confronto tra i chirurghi di diverse specialità. La Chirurgia Mininvasiva, le Complicanze Chirurgiche ed il Controllo delle Infezioni Post-Operatorie saranno le tematiche comuni a tutte le Società e rappresentano, pertanto, il “Core” di questo Evento” affermano il Coordinatore della Manifestazione, Prof. Ferdinando Cafiero di Genova ed i Referenti Scientifici, Proff.ri Marco Filauro (Genova) e Carlo De Werra (Napoli).

“Queste tematiche sono estremamente importanti, sia per la rilevanza clinica, sia per l’entità dei costi che ne possono derivare. Si parlerà di controllo delle complicanze, di come prevenirle e di come trattarle. Altro tema di fortissima attualità riguarderà la durata di ricovero e degenza, i nuovi device, le nuove apparecchiature che facilitano il Chirurgo nel suo lavoro. Si tratta di strumentazioni atte a ridurre l’aggressività dell’atto chirurgico (chirurgia mini-invasiva), migliorare la performance ed ottenere risultati, non solo analoghi alle procedure tradizionali ma spesso migliorative rispetto a quest’ultime.” “Le prossime frontiere e le nuove sfide che si trovano ad affrontare gli specialisti,  riguardano i presidi chirurgici di ultima generazione e le più innovative linee di ricerca che si stanno sviluppando, allo scopo di garantire ai pazienti le migliori cure possibili.”

“Tutti i chirurghi partecipanti potranno beneficiare di un’occasione di aggiornamento a 360 gradi, potendo intervenire nel vivace dibattito e nelle interessanti discussioni che si susseguiranno, grazie ai contributi scientifici esposti, agli emblematici casi clinici presentati ed ai preziosi spunti di riflessione nati dal confronto”, continua il Professor Ferdinando Cafie.

Il Congresso auspica alla condivisione di percorsi che garantiscano la prevenzione, il miglior trattamento ed un alto standard di qualità di vita per i pazienti trattati chirurgicamente. Sono state riservate due Sessioni per i più Giovani, i quali potranno illustrare le esperienze delle loro Scuole e confrontarsi con i Chirurghi più Esperti. Verranno enfatizzati, infine, gli obiettivi principali del Convegno, il cui principale è, offrire un aggiornamento di alto livello scientifico e permettere ai chirurghi un momento di incontro istituzionale e non.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium