/ Eventi

Eventi | 04 luglio 2019, 09:38

"Salviamo il Gozzo Cornigiotto": sfilata di barche dal Galata a Nervi

Doppio appuntamento sabato 6 luglio e domenica 7 luglio

"Salviamo il Gozzo Cornigiotto": sfilata di barche dal Galata a Nervi

Sabato 6 luglio in Darsena al Galata Open Air Museum, torna la manifestazione “Salviamo il Gozzo Cornigiotto!”. Alla mattina corteo dei gozzi dalla Darsena al Mandraccio, il pomeriggio visite a bordo, tavola rotonda sul recupero e la salvaguardia del gozzo cornigiotto, degustazione di piatti della tradizione dei gozzi cadrai liguri e concerto del gruppo musicale “A Combricola da-a Pénna Rossa”.

La giornata di sabato 6 luglio, dedicata alla salvaguardia, al recupero e all’abilità costruttiva della tipica barca ligure, il cui valore storico è oggetto di una proposta di inserimento tra i beni immateriali patrimonio dell’umanità dell’Unesco, è presentata dal Mu.MA- Galata Museo del Mare, dall’associazione culturale Storia di Barche e dall’Associazione Promotori Musei del Mare onlus. Questo appuntamento, il terzo dopo Voltri e Nervi, vanta il patrocinio del Comune di Genova e la collaborazione dell’assessorato al Commercio, Artigianato e Turismo.

Il programma avrà inizio sabato mattina quando alle ore 11, i gozzi cornigiotti armati a vela latina e ormeggiati per l’occasione, davanti al Galata Museo del Mare, prenderanno il largo alla volta del Mandraccio – davanti al Museo Luzzati – percorrendo alcune tappe alla scoperta di alcuni siti di archeologia industriale del porto, illustrati dalla prof.ssa G- Rosso Del Brenna e valorizzati dal progetto “di Molo in Molo” quali Ponte Parodi, Hennebique, le chiatte, la lavanderia, la gru galleggiante Langer Heinrich e i magazzini del cotone. Dopo una breve sosta in cui i visitatori dell’area porto antico potranno ammirare la tipica formazione “dell’Isola dei gozzi”, le barche rientreranno in Darsena verso le ore 15 per riformare l’Isola dei gozzi, a fianco della goletta Amore Mio. Qui il pubblico potrà prendere parte alla giornata di festa degli equipaggi, salendo a bordo e partecipando alla tavola rotonda prevista alle 18 all’auditorium del Galata Museo del Mare con la partecipazione dell’Assessore Paola Bordilli, di Maurizio Daccà che come Mu.MA e Associazione Promotori farà da moderatore agli interventi di Roberto Guzzardi – Salviamo il gozzo cornigiotto! genesi e sviluppo del progetto sul territorio, prossimi obiettivi, di Silvia Nanni – La convenzione Europea sul paesaggio: tutela del patrimonio marittimo tradizionale, di Giovanni Panella – Esempi di buone pratiche: valorizzazione delle imbarcazioni tradizionali minori e di Francesco Chinchella – La musica a bordo dei grandi velieri, di Lorenzo Holaf  – La pesca tradizionale in liguria praticata con i gozzi in legno.

Al termine, intorno alle ore 20,30 concerto de “A Combricola da-a Pénna Rossa” a bordo della goletta Amore Mio, che proporranno canti e di mare. Le ciurme a bordo dei gozzi intorno alla goletta faranno da coro ai canti canto mentre in banchina verranno preparati piatti della tradizione ligure dalle associazioni di pescatori di Voltri che saranno condivisi.

La manifestazione “Salviamo il Gozzo Cornigiotto!” terminerà domenica pomeriggio quando i gozzi rientreranno in Darsena dopo aver sfilato e fatto sosta a Nervi.

Domenica 7 luglio prima mattina colazione del marinaio offerta dal gozzo cadraio "Bianca", ore 10 partenza dei gozzi cadrai,  sfilata sino a Nervi . Ormeggio nel porticciolo, un tuffo in mare, pranzo conviviale presso l'antica darsena del collegio Emiliani. Tardo pomeriggio, i gozzi rientrano in porto e ritornano alla vecchia darsena di Genova.  Aperitivo serale , saluti e appuntamento per il prossimo raduno.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium