/ Cultura

Cultura | 05 luglio 2019, 14:39

Forte Geremia: presentata la rievocazione storica di Masone

La struttura militare realizzata nel XIX secolo sulle alture di Masone, farà da scenografia, il 14 luglio, alla rappresentazione di una giornata tipica dei soldati e della loro vita in una caserma

Forte Geremia: presentata la rievocazione storica di Masone

È stata presentata questa mattina la rievocazione storica che vedrà protagonista Forte Geremia, la struttura militare realizzata nel XIX secolo sulle alture di Masone: farà da scenografia, il prossimo 14 luglio, alla rappresentazione di una giornata tipica dei soldati e della loro vita in una caserma a cura dei figuranti della “Compania de le Quatr'arme”.

A partire dalle 11 a Forte Geremia partirà un cammino itinerante durante il quale i visitatori potranno vedere la vita dei soldati durante una tipica giornata di presidi: l'allestimento prevede l'area di comando, gli alloggiamenti della truppa e la zona per i civili militarizzati e dell'assistenza sanitaria. Si potranno vedere anche scene di addestramento formale dei soldati: un vero e proprio tuffo nel passato di circa 150 anni fa durante il quale i visitatori avranno la possibilità anche di pranzare all'interno del Forte.

L'evento, patrocinato dalla Regione Liguria e dal Comune di Masone, è uno dei tasselli che vanno a comporre il progetto iniziato a Forte Geremia per la valorizzazione della struttura come rifugio escursionistico e soprattutto bene culturale e dell'Alta Via.

Lo staff del Forte Geremia crea assieme o accetta da altre associazioni interessate eventi che stimolino la gente a camminare fino al Forte e a usufruire della struttura e riscoprire l'Alta Via che da Voltri sale al Passo del Faiallo.

“Il progetto storico-didattico ha un alto valore culturale e punta a rievocare, ricostruendola nei minimi dettagli, la vita militare al Forte Geremia nel periodo risorgimentale - ha dichiarato Ilaria Cavo, assessore alla Cultura di Regione Liguria - Un’iniziativa ormai collaudata, giunta alla sesta edizione, che nel corso degli anni ha sempre cercato di migliorarsi, cercando di raggiungere un pubblico sempre crescente e di ampliare il coinvolgimento territoriale. Durante la rievocazione gli organizzatori della Associazione Storica ‘Compania de le Quatr’arme’ saranno a disposizione dei partecipanti per dare spiegazioni e rispondere alle curiosità del pubblico. L'augurio è che la rappresentazione sia utile soprattutto per le nuove generazioni, perché questo è un evento culturale che può rafforzare il concetto che si possa guardare al futuro ricordando le tradizioni del passato e le nostre radici”.

“Da appassionato di storia locale e delle sua vestigia, sono entusiasta di presentare un evento così interessante come questo in cui si coniuga l'approfondimento di un fatto storico attraverso la possibilità di vedere, facendo un tuffo nel passato, uno scorcio della vita militare di 150 anni fa e la visita itinerante di un sito molto importante per la Liguria quale Forte Geremia – ha affermato Gianni Berrino, Assessore Regionale al Turismo - Il turismo in Liguria è  anche cultura e quindi ben vengano gli eventi come questo che si integrano perfettamente in un complesso di offerta turistica diversificata che in quel territorio ha nell'outdoor una delle risorse più importanti”

“La valorizzazione dell'entroterra passa anche attraverso la riscoperta delle sue ricchezze, incentivata da eventi di questo genere – ha dichiarato Stefano Mai,  Assessore allo Sviluppo dell'Entroterra - La rievocazione storica ci permette di capire quanto fosse importante il presidio delle valli liguri e come sia centrale ancora oggi conservare la struttura del nostro territorio, come con l'Alta Via dei Monti Liguri che è coinvolta in questo progetto”

“La mission di ATV Forte Geremia è valorizzare, che significa operare gesti concreti per la realizzazione di un progetto – ha detto Stefano Podestà, Presidente di ATV Forte Geremia - La nostra associazione ogni giorno spende tempo e risorse umane ed economiche autofinanziate per mantenere alto il valore di un bene culturale unico nella sua funzione di rifugio dell'Alta Via dei Monti Liguri, un forte sabaudo testimonianza della elevata capacità ingegneristica del nostro paese. Come Forte Geremia per dodici mesi l'anno noi crediamo in questo progetto. Forte Geremia può essere ambasciatore e motore di promozione non solo di se stesso, ma dell'Alta Via e della Liguria”.

“Nel contesto di riqualificazione di Forte Geremia siamo soddisfatti per la conduzione della struttura da parte di ATV Forte Geremia – ha dichiarato Omar Missarelli, vicesindaco del Comune di Masone - Una collaborazione proficua che dimostra come il rapporto tra enti ed associazioni possa avere connotati virtuosi e produrre risultati concreti nel merito della valorizzazione dei beni culturali e dell'Alta Via dei Monti Liguri con gli evidenti benefici che ne conseguono per la comunità e il turismo”

“La nostra è un'associazione storica, costituita nel 2005, che si propone di rivivere e far rivivere le epoche passate tramite la living history e il re-enactment – ha affermato Augusto Ferraris della Compania de le Quatr'Arme - A tale scopo, oltre a partecipare ad eventi storici e culturali in tutta Italia, sin dalle origini la nostra associazione si è distinta per la capacità organizzativa di appuntamenti didattici e culturali che potessero contribuire alla diffusione di un ricordo, di una vicenda storica, di un'epoca. L'iniziativa a Forte Geremia è un'occasione per far rivivere per un giorno il forte com'era, per ricordare il passato dando spazio all'immaginazione. Il 14 luglio sarà l'occasione per scoprire le divise e i soldati del tardo Risorgimento: dalle divise del Regno di Sardegna alle prime Regie Uniformi sino alla Prima Guerra mondiale. Un piccolo salto temporale di circa 60/70 anni, per fare capire al pubblico la storia, le differenze, l'evoluzione degli armamenti e della vita.”

Comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium