/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2019, 13:01

Torta di riso INfinita con LabStory & Enrique Balbontin ieri al Porto Antico

Lo speciale corso di inglese per ristoratori e personale di sala è stato seguito da molti operatori ed esercenti

Torta di riso INfinita con LabStory & Enrique Balbontin ieri al Porto Antico

Si è chiusa ieri, nella splendida cornice del Banano Tsunami, tra molte risate e la buonissima torta di riso dello chef Paolo Ferralasco, l’edizione di Rice Pie, Goodbye™ Corso di inglese per Esercenti e Strutture Ricettive! dedicata ai Ristoratori e al Personale di sala.

Un corso 100% metodo Lab Story, realtà guidata da Sara Berretta, interprete, docente e autrice del progetto, ideato per potenziare le capacità d’accoglienza del grande flusso di turisti stranieri, che in numero sempre maggiore visitano la città e la regione.

Sara ed Enrique Balbontin guest teacher del corso – hanno messo alla prova gli esercenti iscritti al corso, coinvolgendo anche turisti stranieri che si trovavano al Banano, diventati attori per un giorno.

Balbontin, ha seguito i corsisti, alle spalle, mentre cercavano di accogliere in inglese e con garbo la docente Sara ed i turisti, tentando di distoglierli dal loro compito e incoraggiando invece un approccio “torta di riso”. Gli esercenti si sono invece mostrati assolutamente all’altezza di un’accoglienza con i fiocchi. Tra gli sketch, le risate, un’atmosfera festosa e la consegna degli attestati per tutti i partecipanti, si è chiusa questa edizione di Rice Pie, Goodbye™. Progetto a cui hanno aderito moltissime realtà e che ha avuto riscontri positivi anche al di fuori delle mura genovesi. Al punto che partirà Rice Pie Goodbye Goes on Tour .

All’interno del corso si sono toccati vari punti dell'interazione con il cliente straniero, dal benvenuto alla cassa, coprendo anche la gestione delle lamentele, in inglese e non solo, sia di persona che nelle temutissime recensioni online. Un corso pragmatico, specifico, settoriale e sartoriale: la docente e autrice Sara Berretta ha infatti lavorato su molte delle carte e menu degli esercenti iscritti. Inserendo nel programma anche l’intervento della dott.ssa Sara Padovano, psicologa, che ha parlato di linguaggio non verbale e paraverbale nell’interazione con il cliente L'obiettivo è stato affrontare la questione dell'accoglienza a 360°. Una formazione professionale, specifica, ma inclusiva, accessibile a tutti.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium