/ Attualità

Attualità | 11 luglio 2019, 13:45

Genova Parcheggi cambia nome e punta al settore mobilità urbana

L'assessore Balleari: "Abbiamo studiato per Genova Parcheggi delle soluzioni in grado di affiancare all'attività tradizionale servizi avanzati di mobilità urbana, anche con l'obiettivo di abbassare il costo della sosta"

Genova Parcheggi cambia nome e punta al settore mobilità urbana

Nuovo logo e nuova mission per Genova Parcheggi Spa, nata nel 1995 con il compito di riorganizzare la sosta nella nostra città, ma che negli anni ha integrato significativamente la propria attività di partenza con nuovi servizi connessi alla mobilità urbana, come la recente gestione delle procedure relative ai verbali delle violazioni del Codice della Strada. Tra gli obiettivi l'installazione e la gestione di impianti di telecontrollo in ambito pubblico e privato.  

 

Oggi, nel salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, il vicesindaco e assessore alla mobilità, Stefano Balleari, e l'amministratore unico di Genova Parcheggi, Santiago Vacca, hanno presentato il rebranding della società: un nuovo nome, un nuovo logo e una nuova ragione sociale.

 

Nasce quindi SMI, acronimo di Servizi Metropolitani Integrati Spa, che si proietta con un nuovo logo verso la gestione di un ventaglio di servizi sempre più avanzati connessi al controllo e alla pianificazione della mobilità urbana nel Comune di Genova e non solo.

 

"Anche con l'obiettivo di ridurre nel tempo il costo della sosta in città - ha detto Stefano Balleari - abbiamo studiato per Genova Parcheggi delle soluzioni in grado di affiancare all'attività tradizionale la gestione di una serie di servizi sempre più avanzati attinenti alla mobilità urbana. Oggi presentiamo questa trasformazione, a partire dal cambio del nome e del logo, per una mobilità integrata a livello cittadino". 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium