/ Cronaca

Cronaca | 11 luglio 2019, 12:02

Genova, Corso Quadrio: camper in sosta da mesi in zona Ztl

I residenti hanno protestato scrivendo al Comune e ai vigili. Il veicolo, fermo in divieto di sosta dal 2018, sembra occupato

Genova, Corso Quadrio: camper in sosta da mesi in zona Ztl

Passano le stagioni, ma il camper resta sempre lì, parcheggiato in Corso Quadrio, perfettamente perpendicolare al cartello che indica la Blue Area nella zona del Porto Antico. Da mesi, infatti, addirittura dal 2018 – come ricordano gli abitanti della zona – il veicolo si trova abbandonato in divieto di sosta accanto al varco portuale. Abbandonato, ma non disabitato.

Apparentemente, infatti, sembra lasciato lì, come un rottame, sotto al sole, la pioggia, il vento, di notte e di giorno, ma “qualcuno lo abita – spiega una residente del Centro Storico –, si vedono dei movimenti all’interno e ogni tanto scompaiono dai finestrini i cartoni argentati che vengono messi per impedire di vedere chi c’è dentro. Noi che viviamo qui, dobbiamo faticare per trovare parcheggio e siamo multati appena abbiamo una ruota fuori dalle strisce, mentre questo camper è sempre qui: non ne possiamo più”.

I residenti della zona, infatti, sottoposti alle regole della zona a Ztl, hanno informato il Comune e attendono l’intervento dei vigili. “Dieci giorni fa ho segnalato il caso – spiega una cittadina - e la Polizia ha risposto che conoscono il caso e che se ne stanno occupando”.

Ma intanto gli automobilisti sono esasperati, specialmente in questo periodo in cui a Genova e il Porto Antico sono affollati di turisti, è ancora più difficile riuscire a trovare un parcheggio regolare. Perfino se si abita nella zona: “I vigili zelanti fanno la multa a noi utenti con Ztl anche di notte, tanto che chi non trova posto è costretto a cercarlo fino a Carignano e in altri quartieri”.

Invece il camper continua a stare lì dal semaforo, mai rimosso: “oltre a essere in divieto di sosta, è in una posizione che impedisce la vista a chi esce dall’incrocio. Stamattina ci sono i finestrini aperti e abbiamo notato tracce di cibo e una bottiglia”.

Effettivamente, sarà per il caldo, qualcuno da dentro ha tolto i cartoni e vive lì dentro, indisturbato, da parecchi mesi “pur essendo vicino al comando dei vigili di piazza Ortiz”.

Medea Garrone

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium