/ Eventi

Eventi | 15 luglio 2019, 17:49

Presentato il calendario del Festival organistico del Nord Ovest edizione 2019

23 appuntamenti in programma dal 19 luglio al 29 settembre, tappe di un ideale percorso alla ricerca non solo della musica e degli interpreti, tra nomi di fama internazionali e giovani talenti emergenti

Presentato il calendario del Festival organistico del Nord Ovest edizione 2019

Il suono dell’organo viaggia tra Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta con il ricco calendario di F.O.N.O., il Festival organistico del Nord Ovest organizzato dall’Associazione Culturale “Rapallo Musica”, insieme all’Associazione Culturale “Le Clavier” di Aosta e l’Associazione “i Gaudenziani – Amici della Basilica di San Gaudenzio” di Novara, in collaborazione con le Regioni Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, e con il sostegno della Compagnia di San Paolo (Maggior sostenitore) nell'ambito dell'edizione 2019 del bando "Performing Arts". L’iniziativa gode del riconoscimento dei maggiori enti istituzionali, quali l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo per il concerto per organo e orchestra che si svolgerà il 14 agosto presso la Basilica dei SS. Gervasio e Protasio di Rapallo. Il calendario comprende complessivamente 23 appuntamenti in programma dal 19 luglio al 29 settembre, tappe di un ideale percorso alla ricerca non solo della musica e degli interpreti, tra nomi di fama internazionali e giovani talenti emergenti, ma anche dei luoghi che ospitano le manifestazioni, vissuti sempre più consapevolmente come parte integrante del tessuto culturale, storico e artistico del territorio.


Il calendario di questa edizione – commenta Ilaria Cavo, assessore alla Cultura di Regione Liguria – certifica la crescita e la grande valenza artistica, culturale e turistica di questa manifestazione. Il F.O.N.O. è il risultato della capacità di fare squadra, partendo dalla Liguria, e di mettere assieme realtà diverse, accumunate dalla passione per la musica sacra e dall’intento, nobile, di valorizzare e riscoprire luoghi di grande pregio che, in certi casi, si trovano fuori dalle tradizionali e più battute rotte turistiche. Un Festival che cresce e si sviluppa, e che col suo potenziale riesce ad attirare i più grandi nomi del panorama organistico internazionale, aggiungendo un’ulteriore, prestigiosa freccia all’arco del potenziale culturale della Liguria”.

La fusione fra musica, interpreti e luoghi è da sempre alla base del Festival Organistico Internazionale “Armonie Sacre percorrendo le Terre di Liguria”, arrivato alla XXI edizione, che dall’anno scorso si è unito al Festival International d’Orgue des Alpes, giunto alla V edizione; la presenza, all’interno del progetto F.O.N.O. 2019, della XXIV edizione del Festival di Musica Sacra “In concerto sotto la Cupola” consente di dare vita a una rete ancora più ricca in cui sono comprese le tre regioni del Nord Ovest italiano: Liguria, Piemonte e Val d’Aosta. Siamo così alla seconda edizione di F.O.N.O., grande rassegna che attraverso una programmazione condivisa dai tre enti partecipanti al progetto ospita alcuni dei più importanti organisti della scena europea, provenienti da Austria, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Polonia e Spagna, insieme a giovani musicisti per i quali esibirsi in un contesto di così solida tradizione rappresenta un’opportunità di crescita artistica e professionale. Le città toccate dal F.O.N.O. 2019 sono Bordighera, Rapallo, Chiavari, Spotorno, Laigueglia, Recco, Sestri Levante, Ventimiglia, Deiva Marina, Levanto, Borzonasca e Lavagna in Liguria, Arnad, Saint-Vincent, Courmayeur, Antagnod-Ayas e Aosta in Valle d’Aosta e Novara per quello che riguarda il Piemonte. Tutti i concerti sono a ingresso libero e gratuito.

Tra gli appuntamenti di maggiore rilievo, quest’anno sono da segnalare in particolare i tre concerti che si svolgeranno intorno a Ferragosto. Il primo è il già citato concerto per organo e orchestra: mercoledì 14 agosto nella Basilica dei SS. Gervasio e Protasio di Rapallo l’organista francese David Cassan si esibirà insieme all’Ensemble Musica Rapallo, gruppo di strumentisti nato nel 2009 proprio come costola dell’associazione omonima. I giovani componenti dell’orchestra e Cassan, titolare dell’organo del Louvre a Parigi e docente al Conservatorio di Nancy, saranno diretti dal rapallese Filippo Torre. Sabato 17 agosto il festival proseguirà presso la Chiesa di San Giovanni Battista di Recco con il finlandese Kalevi Kiviniemi, interprete di grande personalità, esibitosi nel corso della sua carriera in alcune delle sedi più prestigiose del mondo. Infine, domenica 18 agosto a Ventimiglia, la Cattedrale di Santa Maria Assunta si riempirà delle note eseguite dal francese Jean-Baptiste Robin, già collaboratore di Pierre Boulez e docente presso Conservatorio di Versailles. Come consuetudine, la musica dal vivo riporta l’attenzione anche sugli organi stessi, strumenti preziosi e delicati, che vengono valorizzati dai concerti anche allo scopo di favorirne gli interventi di restauro e di conservazione.

Con questo festival, l’Associazione Culturale “Rapallo Musica” è entrata a far parte di PERFORMING +, un progetto per il triennio 2018-2020 lanciato dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione Piemonte dal Vivo con la collaborazione dell’Osservatorio Culturale del Piemonte, che ha l’obiettivo di rafforzare le competenze della comunità di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo in Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium