/ Cultura

Cultura | 31 luglio 2019, 12:00

Lorenzo Malvezzi: "Debutto a teatro a Genova con Hemingway in chiave musicale"

Lo spettacolo fa parte del Sea Stories Festival. La data è il 10 Agosto alle 21 all'Isola delle Chiatte al Porto Antico

Lorenzo Malvezzi: "Debutto a teatro a Genova con Hemingway in chiave musicale"

Prendi il genio di Hemingway e la musica di Malvezzi, mettili al Porto Antico di Genova, ed ecco creata una reinterpretazione in “salsa” musicale de “Il vecchio e il mare” sull’Isola delle Chiatte (il 10 Agosto alle 21).

Si tratta, infatti, dell’ultima fatica - e novità - drammaturigico-musicale del cantautore genovese Lorenzo Malvezzi, che porta in scena la propria interpretazione del testo del romanziere statunitense con “Canzoni dal Vecchio e il mare, una rilettura in musica del capolavoro di Ernest Hemingway”. E lo ha fatto, su richiesta di Igor Chierici, per Sea Stories Festival, che quest’anno vede la seconda edizione dal 3 al 27 Agosto al Porto Antico.

“Igor mi ha chiamato chiedendomi se avessi pronto uno spettacolo a tema marinaro col mare come protagonista – spiega Malvezzi – e naturalmente gli ho risposto di sì, ma in realtà non avevo nulla! Così ho passato tre notti insonni per creare lo spettacolo, per il quale ho composto otto canzoni che si inseriscono negli snodi narrativi principali. Per quanto riguarda il testo, invece, c’è stato adattamento letterario del testo di Hemingway. Io leggerò le parti e interpreterò il vecchio stesso, Santiago”.

Si tratta, quindi, di una lettura recitata in cui si inseriscono i brani originali suonati da lui e dagli immancabili Cazzuti, Francesco Melanolo e Andrea Anzaldi. “Si è trattato di un lavoro interessante, perché, nonostante il romanzo abbia come tema quello della sconfitta – continua Malvezzi - ho cercato di interpretarlo a modo mio, dando spazio alla vitalità propria del mio modo di fare musica, che è quello che è sempre piaciuto a Chierici”.

Dunque un “Il vecchio e il mare” con spirito ottimistico, per “cercare sempre il lato positivo delle cose”. E come c’è una commistione di interpretazioni in quest’opera, così anche dal punto di vista compositivo ritmi e melodie si intrecciano: “Sono partito dall’ubicazione geografica del romanzo, dai Caraibi, il che vuol dire Salsa e ritmi locali, che ho sfruttato come ritmiche, ma che ho inserito in melodie più europee, creando, quindi un linguaggio variegato”.

E altrettanto particolare sarà la scenografia, che gli spettatori vedranno nascere direttamente davanti a loro, grazie all’action painting di Diego Toscani, che “renderà visibili le emozioni che il racconto dovrebbe suscitare nel pubblico. Si tratta di una novità mai vista prima all’Isola delle Chiatte”.

Dunque il 10 Agosto data unica di quella che per Malvezzi è la seconda opera di tipo drammaturgico, dopo “Basso e batteria” composta con Raffaele Casagrande: “Dopo il corso di scrittura teatrale con Fausto Paravidino, che mi ha aiutato a capire meglio e ad approcciarmi all’opera narraturgica, abbiamo delle novità di cui ancora non posso parlare, ma intanto sono contento di questo spettacolo, perché debutto con una mia opera, anche se dentro c’è tutto Hemingway, ma è qualcosa che ora fa parte del mio bagaglio”.

I biglietti si possono acquistare su Happy Ticket (clicca QUI) o alla Libreria Coop del Porto Antico.

Medea Garrone

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium