/ Attualità

Attualità | 14 agosto 2019, 14:57

Commemorazione vittime, Lega Europea dei Musulmani: "Le vittime sono tutti nostri fratelli"

Alfredo Maiolese: "La prossima tappa è quella di prenderci per mano e nel rispetto delle diversità percorrere insieme il nuovo ponte, simbolo di rinascita e ricostruzione materiale e spirituale"

Commemorazione vittime, Lega Europea dei Musulmani: "Le vittime sono tutti nostri fratelli"

"Oggi siamo di nuovo tutti qui. Mi è stato chiesto un ricordo dei fratelli musulmani, ma siamo tutti fratelli. Tanti vogliono disunirci, il crollo ha diviso la città, ma non i nostri cuori e questo nella disgrazia è il momento dell’unione. Non esiste morto musulmano o cristiano, ma un fratello morto. L’esistenza è sempre ancorata all’incertezza, è precaria come l’attraversamento di un ponte, è un veloce passaggio.  La Sura 103 del Corano parla di due concetti fondamentali: verità e pazienza, e noi vogliamo conoscere la verità e sopportare le perdite umane subite. La prossima tappa è quella di prenderci per mano e nel rispetto delle diversità percorrere insieme  il nuovo ponte, simbolo di rinascita e ricostruzione materiale e spirituale". Così il Presidente della Lega Europea dei Musulmani Alfredo Maiolese.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium